Tag Archives: di mare

Seppie in Inzimino…come innamorarsi di un profumo in cucina…

Seppie in Inzimino…come innamorarsi di un profumo in cucina…
Seppie in Inzimino…come innamorarsi di un profumo in cucina…
Pin It

A dire il vero di questo piatto mi sono innamorata prima ancora di cucinarlo…

Me ne sono innamorata prima ancora di rubarne un assaggio dal piatto di mia mamma, mentre se lo gustava al Cibreino a Firenze…

download

Mi ha colpita dritta al cuore leggendo le pagine di “Soffriggo per te” dello Chef Fabio Picchi..

Conoscete questo libro?

Se non vi è mai capitato di leggerlo, ve lo consiglio..davvero di cuore..

Non è un semplice libro di cucina, è poesia..poesia allo stato puro..

Amerete ogni singola parola e riderete leggendo i ricordi del Picchi su alcuni piatti che ha mangiato da bimbo! 🙂

merita veramente tanto..

Ve lo assicuro… 😉

Seppie in inzimino

ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di seppie
  • 400 g di spinacini freschi
  • carota, cipolla, sedano
  • aglio
  • sale
  • peperoncino
  • pepe
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • pomodori pelati
  • olio extravergine di oliva

Nonostante tutto, è un piatto semplice..non vi impegnerà tanto anche perché, praticamente, si fa da solo 😉

La prima volta che le ho fatte, ho preso le seppie in pescheria..ma ho già riproposto questa delizia a tavola, pochi giorni fa…optando per delle seppioline congelate..ed è venuto incredibilmente buono lo stesso 😉 quindi, a voi la scelta tra fresco e congelato..

Come prima cosa, laviamo bene le seppie e tagliamole a listarelline di mezzo centimetro..

Poi dedichiamoci agli spinaci: approfittiamone ora che sono di stagione! 🙂 Laviamoli bene e lasciamoli scolare un po’ dell’acqua..

1463066_10202587376753901_949111427_n-

Laviamo e peliamo una carota, sbucciamo una cipolla, un gambo di sedano: tritiamo il tutto con la mezzaluna e poi prepariamo il soffritto facendo sudare gli odori in olio extravergine di oliva, a fiamma bassa, senza fretta..quando saranno arrivati al color del bronzo, come dice il Picchi, aggiungiamo le seppie e facciamo soffriggere ben benino a fiamma vivace…aggiungiamo poi abbondante aglio tritato, qualche pomodoro pelato e il vino rosso, una bella spolverata di peperoncino (abbondiamo, che il pizzico col sapore di mare ci sta sempre bene 😉 ), un non-niente di pepe e, se serve, un po’ di sale…

A questo punto, viene il bello: aggiungiamo sopra alla seppie, i nostri spinaci, semplicemente “pigiandoli” dentro al tegame, senza mescolare, senza fare nulla. Copriamo con un coperchio, abbassiamo al minimo la fiamma (io ho spostato il tegame sul fornello più piccolo) e facciamo cuocere 2 ore…senza curiosare, senza mescolare…senza recare disturbo alle nostre splendide seppioline..ci sorprenderanno…

Passato il tempo di cottura, oltre a bearvi del profumo meraviglioso che avrà invaso la casa, vi verrà voglia di tuffarvi con un pezzo di pane nel sughetto..

🙂

Se poi volete proprio farvi del male (o del bene…a seconda dei punti di vista 😉 ), servite le seppie in inzimino con delle fette di pane toscano leggermente agliato e tostato…non ve ne pentirete 😉

969421_10202587951688274_1706959921_n-

Buon appetito!

firma

Pin It

cous cous mania….dopo il pollo, con il tonno!

cous cous mania….dopo il pollo, con il tonno!
cous cous mania….dopo il pollo, con il tonno!

quest’anno ho scoperto il couscous…. “ha fatto la scoperta dell’acqua calda” dirà qualcuno 😀

chi mi conosce sa quanto io sia sempre stata poco avvezza a provare nuovi sapori…ma da un paio d’anni ho iniziato a sperimentare, ad assaggiare…e il guaio è che tutti i sapori nuovi che scopro…mi affascinano!!!! 😀 (tipo gli anelli di cipolla fritti assaggiati ieri sera al ricevimento di un matrimonio…fantastici! e pensare che odiavo le cipolle fino a un anno fa…).

quest’anno, tra gli altri ingredienti, ho assaggiato il couscous..e ho provato a farlo in diversi modi: con il pollo, con le verdure (posterò a breve una ricettina deliziosa imparata a Spazio QB a Livorno!) e..

COUSCOUS CON IL TONNO

[ENGLISH VERSION BELOW]

Ingredienti:

Ho lavato e tagliato a cubetti i pomodori, li ho poi conditi con un pizzico di sale, del peperoncino, un filo d’olio e uno spicchio d’aglio spremuto. Ho aggiunto la mozzarella tagliata a cubetti e il tonno.

Ho messo il cous cous in una ciotola, ho aggiunto il galanga, il sale nero e un po’ di olio evo. Ho mescolato bene con le mani per ungere uniformemente il cous cous.

Ho portato ad ebollizione il brodo e l’ho poi aggiunto al cous cous coprendolo appena. Ho coperto e lasciato riposare 5 minuti, dopo di che ho iniziato a “grattare” la superficie con una forchetta per sgranarlo bene.

Ho servito accompagnando con la “condita” di pomodori, tonno e mozzarella.

tovaglietta e tovagliolo Busatti

ENGLISH VERSION

Ingredients:

  • cous cous
  • 1 teaspoon of galanga
  • black sea salt
  • extravirgin olive oil
  • fish broth
  • tuna
  • tomatoes
  • garlic
  • hot pepper
  • mozzarella cheese

Wash the tomatoes and cut in cubes, add salt, hot pepper, a little of oil and a squeezed clove of garlic. Add mozzarella cheese cut into cubes and the tuna.

Put the cous cous in a bowl, add the galanga, the black salt and a little of oil. Mix well with your hands.

Add the hot broth, just covering the cous couse. Cover with a lid and let stand for about 5 minutes. Then, “grate” with a fork to “shelling” the cous cous.

Serve with tomatoes, tuna and mozzarella.

baciotti e buona domenica a tutti!!

Orata con Basilico e Piselli di Gordon

Orata con Basilico e Piselli di Gordon
Orata con Basilico e Piselli di Gordon

‘giorno 🙂

oggi, dopo tanto, ricettina di Gordon! Provata nei giorni scorsi per rinnovare uno dei due meravigliosi coltelli in ceramica che mia sorella e mio cognato mi hanno regalato per il compleanno (un pochino in anticipo! 😀 )!

Ho variato leggermente la ricetta del mio Chef preferito quindi dal suo Sarago con Basilico e Piselli “Bonne Femme” siamo passati a Orata con Basilico e Piselli..

Perché queste modifiche? E’ molto semplice 😉

  1. adoro l’orata…
  2. non amo abbinare carne e pesce..e i piselli Bonne Femme di Gordon erano con la pancetta..sicuramente buoni ma io ho preferito eliminarla..
  3. non avevo timo in casa..o meglio ho una piantina appena nata e non vorrei, per ora, privarla delle sue minuscole foglioline 😉
  4. ho preferito la cipolla bianca alle cipolline perché…questo passava la dispensa 😀

Ma veniamo alla ricetta!

[ENGLISH VERSION BELOW]

ingredienti x 2:

per il pesce:

per i pisellini:

Lavare bene il pesce e sfilettarlo..come mi sono sentita brava durante la fase di sfilettamento 😀 il coltello in ceramica è tutta un’altra cosa rispetto agli altri!

C’è anche da dire che una persona brava a usare i coltelli, riesce a sfilettare anche con un coltello non affilato ma..stiamo parlando di me, mica di uno chef professionista! 😀 quindi io non ne sono capace 😀 e sono ben contenta di poterlo fare con questo belliZZimiZZimo coltellino nuovo 😀

Controllare che non ci siano lische, nel caso eliminarle.

Incidere la pelle a intervalli di 1 cm. Salare, pepare e mettere qualche foglia di basilico sulla parte senza pelle. Adagiare ciascun filetto su un pezzo grande di pellicola, condire con un filo di olio.

Chiudere bene la pellicola torcendo le estremità per sigillare bene i cartocci.

Per i piselli: io ho usato quelli surgelati 😉

Scaldare in una padella un filo d’olio e mettere i pisellini, ancora surgelati sul fuoco, a fiamma bassa. Non appena inizieranno a rilasciare un po’ di acqua, aggiungere una cipolla bianca tagliata a pezzettoni. Facciamo cuocere il tutto per una decina di minuti circa, girando di tanto in tanto.

A fine cottura, saliamo e pepiamo.

Mentre i pisellini sono in cottura, mettiamo una pentola capiente, piena di acqua, sul fuoco. Portiamo ad ebollizione, abbassiamo la fiamma per tenerla a leggero bollore e mettiamo dentro i filetti avvolti nella pellicola. Facciamo cuocere per circa 10/12 minuti e togliamo dal fuoco.

Sistemiamo nei piatti i piselli, adagiamo sopra i filetti, un filo d’olio e buon appetito 🙂

posate per pesce Broggi – Linea Gualtiero Marchesi

posate per pesce Broggi – Linea Gualtiero Marchesi

ENGLISH VERSION

ingredients for 2 people:

for the fish:

for the peas:

Wash the fish and filleting it.

Check that there are no bones, eventually eliminate them.

Cut the skin at intervals of about 1 cm. Add salt, pepper and basil on the side without skin. Put each fillet on a large piece of film, dress with a little of olive oil. Close the film, twisting the ends to seal well.
For the peas: put a pan with a little of olive oil on low fire, add peas (still frozen). After few minutes, add the onion cut into chunks. Cook for about ten minutes, stirring with a spoon. Add salt and pepper.

While the peas are cooking, put a large pot full of water on the fire. When the water is boiling, lower the fire to have a little boil. Put in the fillet wrapped in the film. Cook for 10/12 minutes and remove from the pot.

Put in a dish the peas, the bream fillets, add a little of olive oil and serve.

posate per pesce Broggi – Linea Gualtiero Marchesi

Buon appetito 🙂

Mazzancolle con salsa all’aglio

Mazzancolle con salsa all’aglio
Mazzancolle con salsa all’aglio

Una ricettina sfiziosa…nata da un’idea di Buddy Valastro, il grandissimo Boss delle Torte.

L’ho rivisitata per riadattarla alle mazzancolle che avevo in casa 😉

Non so voi ma spesso quando trovo una ricetta che mi attrae, al momento di prepararla scopro che mi mancano un sacco di ingredienti 🙂 E così sono costretta a riadattarla a quello che offrono frigo e dispensa 😉

In questo caso poi, avendo nel freezer (ebbene si..surgelate..costano meno 😀 ) delle belle mazzancolle, mica potevo lasciarle lì e andare a comprare le chele di granchio che usa Buddy! O no?

Ma veniamo alla ricetta 😉 non proprio leggerissima ma vi assicuro che vi leccherete le dita dopo 😉 perché chiaramente le mazzancolle si mangiano con le mani!!! 🙂

[ENGLISH VERSION BELOW]

ingredienti x 2:

  • 500 g di code di mazzancolle già pulite (usando quelle congelate, le ho messe in una ciotola con dell’acqua fredda per farle scongelare prima di cuocerle 😉 )
  • 100 g di Burro Occelli
  • 2 spicchi d’aglio
  • la scorza di un limone grattugiata
  • pepe nero qb
  • prezzemolo qb
  • pane
  • brandy

Tagliare il pane a fette, strofinare l’aglio su ogni fetta e mettere in forno a tostare sotto al grill per qualche minuto.

Mettere in una padella bella capiente il burro e farlo sciogliere a fiamma bassissima. Aggiungere l’aglio spremuto, la scorza di limone grattugiata e una spolverata di pepe. Unire le mazzancolle e farle cuocere per pochi minuti coperte. Girarle e sfumare con del brandy. Aggiungere del prezzemolo tritato e togliere dal fuoco.

Servire le mazzancolle con le fette di pane all’aglio tostate e condire il tutto con il fondo di cottura.

ENGLISH VERSION

ingredients for 2:

  • 500 g of tails of shrimps already cleaned
  • 100 g of Occelli butter
  • 2 cloves of garlic
  • grated lemon zest
  • black pepper
  • parsley
  • bread
  • brandy

Cut the bread in slices, rub the garlic (peeled) on the bread and put the bread slices into the oven under the grill for few minutes.

Put in a pan the butter and melt on very low heat. Add squeezed garlic, lemon zest and a little of pepper. Add the shrimps, cover with a lid and cook them for a few minutes. Turn the shrimps, deglaze with the brandy, add chopped parsley and remove from the heat.

Serve the shrimps with toasted bread slices and dress all with the cooking sauce.

Buon appetito 😉

Il Sole nel Piatto..bis di risi con le mazzancolle

Il Sole nel Piatto..bis di risi con le mazzancolle
Il Sole nel Piatto..bis di risi con le mazzancolle

Ecco…ci siamo, siamo entrati nel mese che preferisco, che amo di più in assoluto: marzo…a marzo torna la primavera, con le sue belle giornate, con le sue temperature miti, le giornate si allungano e poi…compio gli anni! 🙂 beh a fine mese..(il 26…tanto per chi volesse saperlo 😀 )..ma dal 1° marzo inizio a tartassare tutti in famiglia con “ma ti ricordi chi è nato il 26?” 😀

Tipico, no? 😀

Son fatta così…che ci volete fare? 😛

Magari poi per chi, come me, ha la fortuna di avere il mare vicinissimo..iniziano anche delle belle passeggiate sulla spiaggia, ancora deserta, a farsi cullare dal rumore delle onde e a farsi baciare dai primi caldi raggi di sole..

Sole e mare…una bellissima accoppiata..

Così un po’ per caso e un po’ per la voglia di sentire il profumo del mare, ieri è nata questa ricettina:

Non è una ricetta velocissima, tutt’altro, ma penso che valga la pena prepararla 😉

[ENGLISH VERSION BELOW]

ingredienti x 2:

per il fumetto di pesce:

La prima cosa da preparare è il fumetto, indispensabile per i due risotti. Eliminiamo dalle mazzancolle le teste e i carapaci (io non li ho tolti a tutti perché…lo scoprirete più giù 😉 ).

Sbucciamo lo spicchio d’aglio e lo facciamo rosolare in un tegame con un filo di olio, aggiungiamo il peperoncino e le teste e i carapaci delle mazzancolle. Li facciamo rosolare qualche minuto e poi aggiungiamo acqua calda fino a coprire il tutto. Portiamo a ebollizione e facciamo bollire a fiamma bassa per circa 25/30 minuti. Regoliamo di sale, filtriamo e teniamo il fumetto a leggero bollore.

per le mazzancolle:

Mettiamo in una padella bella capiente l’olio di nocciole, una volta caldo aggiungiamo lo spicchio d’aglio spremuto e lo facciamo dorare. Uniamo le mazzancolle e copriamo. Lasciamo cuocere per qualche minuto a fuoco vivace, giriamo le mazzancolle e sfumiamo con il brandy. Facciamo cuocere ancora qualche minuto, finché non saranno belle arancioni, ci vogliono davvero pochi minuti. Aggiustiamo di sale e mettiamo un po’ di peperoncino.

Spegniamo la fiamma e teniamo in caldo.

per il riso nero:

Mettiamo in una pentola parte del fumetto di pesce e lo portiamo a bollore, aggiungiamo il riso venere e lo lessiamo per circa 35/40 minuti.

Una volta cotto, lo scoliamo e lo teniamo in caldo.

per il riso giallo:

Mettiamo in una tazzina un po’ di fumetto di pesce caldo e aggiungiamo i pistilli di zafferano.

Sbucciamo e tritiamo finemente lo scalogno, mettiamo un po’ di olio di nocciole in un tegame e facciamo appassire lo scalogno. Aggiungiamo il riso e lo facciamo tostare bene, per qualche minuto, sfumiamo con il brandy.

Una volta evaporato il brandy aggiungiamo il fumetto di pesce poco alla volta e portiamo a cottura. Aggiungiamo a pochi minuti dal termine della cottura la tazzina di fumetto di pesce allo zafferano. Aggiustiamo di sale e aggiungiamo il peperoncino.

Per la presentazione del piatto, ho fatto con il riso giallo delle quenelle aiutandomi con due cucchiai, al centro ho aggiunto il riso venere. Ho decorato il piatto con alcune mazzancolle alle quali ho lasciato la coda per poterle mangiare più facilmente con le mani 😉

Ho aggiunto un cucchiaio di fondo di cottura delle mazzancolle sul sole di riso e ho servito 😉

vi piace? 🙂

prima ho scritto che non ho tolto tutte le teste e tutti i carapaci…eh si perché anche se le faccio molto molto di rado, adoro le mazzancolle  e adoro mangiarle con le mani! Infatti me ne sono gustata un bel piatto dopo il risotto 😉

ENGLISH VERSION

ingredients for 2:

for the fish broth:

  • carapaces and heads of shrimps
  • olive oil
  • 1 clove of garlic
  • hot pepper
  • water
  • salt

The first thing to do is the fish broth: remove the heads and the carapaces from the shrimps.

Peeled the clove of garlic and cook it in a saucepan with a little of oil, add hot pepper, heads and carapaces of the shrimps. Cook for some minutes then add hot water until cover all. Boiled at low fire for about 25/30 minutes. Add salt, filter and keep the broth to a light boil.

for the shrimps:

  • shrimps (washed and clean)
  • hazelnut oil
  • 1 clove of garlic
  • 1 small glass of brandy
  • salt
  • hot pepper

Put in a large pan a little of hazelnut oil, when it will be hot add chopped garlic and cook it for a few minutes. Add the shrimps and cover with a lid. Cook for some minutes at lively fire, turn the shrimps and wet with brandy. Cook for some minutes, until they will be orange 🙂

Add salt and hot pepper.

Turn off the heat and keep them warm.

for the black rice:

  • 50 g of black rice
  • fish broth

Put the broth in a pot, turn on the fire. When the broth will boil, add the rice and cook for about 35/40 minutes. Then drain and keep warm.

for the yellow rice:

  • 75 g of Carnaroli rice
  • 1 shallot
  • hazelnut oil
  • fish broth
  • 1 small glass of brandy
  • saffron pistils
  • hot pepper
  • salt

Put in a small cup a little of hot broth and add saffron pistils.

Peeled and chop the shallot, put in a saucepan a little of hazelnut oil, add the shallot and cook it until it will be tender. Add rice and toast it for a few minutes, wet with brandy and then add little by little the hot broth, finish cooking. A few minutes before the end of cooking, add the cup with broth and saffron. Add salt and hot pepper.

In a dish make some dumpligs of yellow rice (helping with 2 tablespoons), in the center add some of black rice. Decore the dish with some shrimps. Add a little of cooking sauce of the shrimps over the rices and serve:

Questa ricetta partecipa al contest Rice Blogger 2012:

ciao ciao e buon pranzo 😉

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...