Tag Archives: macchina del pane

marmellata sprint di fragole e pompelmo ma…

marmellata sprint di fragole e pompelmo ma…
marmellata sprint di fragole e pompelmo ma…
Pin It

Ok…sono vergognosa…ho ancora ricette preparate prima dell’estate da pubblicare….anche se…questa, beh a chiamarla ricetta mi viene un po’ da ridere, visto che non l’ho cucinata io ma la macchina del pane… 😀

Comunque….

Tempo fa, a maggio più o meno, ho ricevuto in prova delle confezioni di FruttaPec…la pectina…

Non faccio molto spesso le marmellate ma quando le faccio preferisco prepararle “a modo”…

In questo caso però: avevo fretta e avevo voglia di marmellata di fragole 🙂 e così ho deciso di barare 😀

E visto che l’ho fatta nella macchina del pane, ho doppiamente barato! 😀

ingredienti:

  • 500 g di fragole già lavate, pulite e private del picciolo
  • 1 pompelmo rosa
  • 250 g di zucchero semolato
  • 1/2 bustina di FruttaPec 2:1 (ce ne andava 1 ma ho preferito metterne meno..)

Mettere le fragole nel cestello della macchina del pane, mescolare il FruttaPec e lo zucchero, aggiungerli alle fragole. Spremere il pompelmo ed aggiungere il succo nella MDP. A questo punto ho fatto partire il programma per le marmellate e dopo 1h20 era pronta..l’ho messa nei barattolini di vetro, ho chiuso e capovolto finché si è raffreddata…al momento dell’assaggio….ho iniziato a ridere a crepapelle perché, come ogni volta che faccio il sottovuoto….mi resta il tutto sospeso per aria 🙂 vi capita mai?

tovaglietta e tovagliolo Busatti

besos 😉

Pin It

Pain au chocolat con la macchina del pane

Pain au chocolat con la macchina del pane
Pain au chocolat con la macchina del pane

una ricettina relativamente veloce 😉 e soprattutto facile da preparare visto che il grosso lo farà la macchina del pane 😀

[ENGLISH VERSION BELOW]

Ingredienti per 8 panini al cioccolato:

  • 125 ml di acqua
  • 250 g di farina per dolci e sfoglie Molini Rosignoli
  • 30 ml di latte
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 140 g di burro morbido
  • 1 e 1/2 cucchiaino di lievito istantaneo in polvere
  • 225 g di cioccolato fondente a pezzi
  • per la glassa:
  • 1 tuorlo e 1 cucchiaio di latte (per me Il Doratore)

Versare l’acqua e il latte nel cestello della macchina per il pane, aggiungere la farina.

Unire lo zucchero, il sale e 2 cucchiai di burro ammorbidito, avendo l’accortezza di metterli in angoli separati del cestello.

Fare un piccolo incavo al centro della farina e aggiungere il lievito.

Far partire il programma “impasto”.

Nel frattempo modellare il burro rimasto dandogli la forma di un rettangolo di circa 2 cm di spessore, per farlo ho messo il panetto di burro tra due fogli di carta forno leggermente infarinati e l’ho appiattito con il mattarello dando dei colpetti.

Terminato il programma di impasto (nella mia mdp dura circa 15 minuti il programma di solo impasto) mettere la pasta sulla spianatoia leggermente infarinata, schiacciarla con  delicatezza e darle la forma di una palla. Fare un taglio a croce al centro. Stendere la pasta intorno alla croce, lasciando il centro in rilievo. Mettere il burro al centro, ripiegare la pasta sopra al burro per coprirlo, sigillare i margini. Stendere la pasta cercando di ottenere un rettangolo dello spessore di circa 2 cm e con il lato lungo doppio rispetto al lato corto. Piegare il bordo inferiore verso il centro e così anche il bordo superiore.

Sigillare i bordi con il mattarello.

Avvolgere nella pellicola leggermente unta di olio. Mettere in frigo per circa 20 minuti. Dopodiché ripetere le pieghe per altre due volte, ruotando ogni volta l’impasto di 1/4 e mettendo in frigo per una ventina di minuti tra una piega e l’altra.

Dopo l’ultima piega mettere di nuovo in frigo per una mezz’ora.

Stendere la pasta con il mattarello e tagliare in 8 rettangoli. Mettere su ogni rettangolo un paio di quadretti di cioccolato fondente.

Spennellare i bordi di ogni rettangolo con dell’uovo leggermente sbattuto, arrotolare ogni rettangolo su se stesso e schiacciare i margini per sigillarli.

Mettere i rotolini ottenuti (con la chiusura verso il basso) sulla teglia coperta di carta forno, coprirli con la pellicola e lasciarli lievitare fino al raddoppio.

Preriscaldare il forno a 200°. Spennellare di glassa (o usare il doratore) i rotolini e cuocerli per circa 15 minuti, finché non saranno belli dorati.

ciotolina Ecobioshopping

ENGLISH VERSION

Ingredients for 8 chocolate-breads

  • 125 ml of water
  • 250 g of flour
  • 30 ml of milk
  • 1 tablespoon of caster sugar
  • 1/2 teaspoon of salt
  • 140 g of softened butter
  • 1 e 1/2 teaspoon of baking powder
  • 225 g dark chocolate
  • for the icing:
  • 1 yolk and 1 tablespoon of milk

Pour the water and the milk in the basket of the bread machine, add the flour.

Add the sugar, the salt and 2 spoons of butter, take care to put them in different corners in the basket.

Make a little cavity in the centre of the flour and add the yeast. Start the program “dough”.

Meanwhile put the butter between two sheets of floured baking paper, spreading it with a rolling pin at the thickness of about 2 cm.

When the program is finished (in my bread machine it -only dough- takes 15 minutes), put the dough on the table lightly floured, gently press it and make a ball. Cut a cross on the surface of the dough. Roll out the dough around the cut-cross, leaving the center embossed. Put the butter on the centre, fold the dough to cover the butter, seal the margins.

Roll out the dough making a rectangle at the thickness of about 2 cm and with the longer side double than the shorter side. Fold the inferior side to the center and then the superior side. Seal the edges.

Wrap into the clingfilm and put into the fridge for about 20 minutes. Repeat the previous step (the folds) for other two times, turning each time the dough of 1/4 and put into the fridge for about 20 minutes between one fold and the other.

After the last fold put another time in the fridge for about 30 minutes.

Roll out the dough and cut in 8 rectangles. Put over each rectangle two pieces of chocolate. Brush the edges with an egg ligthly whipped, roll each rectangle on itself and seal the margins.

Put the rectangles on a baking pan (covered with baking paper), cover with clingfilm and let rise until doubled.

Preheat the oven at 200°. Brush the rectangle with the icing (yolk and milk) and bake them for about 15 minutes, until golden brown.

che ne pensate? 🙂

a noi sono piaciuti proprio tanto 😉 e la mattina a colazione sono ottimi! anche il giorno dopo, con un breve passaggio nel microonde 😀

ciao ciao

Pizza Wurstel e Carciofi

Pizza Wurstel e Carciofi
Pizza Wurstel e Carciofi

La domenica per noi c’è il menu fisso 🙂 a meno che non siamo fuori..PIZZA e sempre fatta in casa!

I primi tempi non mi veniva un granché ora invece, si difende bene 😉

Qualche settimana fa ho variato la farcitura della mia..quella dell’Omo non si può…per la Pizza (si..con la P maiuscola..) è solo la Margherita (si..di nuovo con l’iniziale maiuscola!)..le altre non sono pizze per lui, sono surrogati di pizza 🙂

Eh vabbè…mi sacrificherò io 😉

La ricetta che ho usato questa volta è quella scoperta a inizio anno (che alterno a quella imparata al corso di Adriano e Paoletta):

ingredienti per 2 pizze:

  • 400 g di farina per pizza Rosignoli
  • 2 g di lievito di birra fresco
  • 250 g di acqua
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 12 g di sale

per il condimento:

Il giorno prima (intorno alle 15):

Ho sciolto il lievito nell’acqua fredda di rubinetto e poi l’ho versato nel cestello della macchina del pane. Ho aggiunto la farina e il sale e ho avviato il programma di solo impasto (circa 15 minuti).

Alla fine del programma ho dato un’occhiata al composto, era un po’ troppo liquido, quindi ho aggiunto 1 cucchiaio di farina; a questo punto ho avviato il programma impasto e lievitazione (nella mia macchina del pane dura 1h50).

Terminato il programma, ho messo l’impasto in un grosso contenitore, ho chiuso ermeticamente e ho messo in frigo per 24 ore.

La domenica verso le 15, ho tirato fuori dal frigo il contenitore e l’ho lasciato a temperatura ambiente per un’oretta.

Poi, ho preso l’impasto che era lievitato tantissimo :D e l’ho diviso in due panetti che ho sistemato su una teglia da forno, ho coperto con un panno e messo a lievitare per altre 4 ore (più o meno) dentro il forno spento.

Passate queste 4 ore, ho acceso il forno a 250°, ho ripreso i miei panetti e li ho stesi in due teglie unte con un filo d’olio.

Le ho poi condite (x Luca: pomodoro, sale e origano; per me: bruschetta di ciliegino e carciofi e wurstel tagliati a rondelle, sale e origano).

Le ho poi infornate per circa 20 minuti alla massima temperatura. Ho aggiunto la mozzarella e rimesso in forno per farla sciogliere completamente.

Buon appetito 🙂

 

Pizzette Take-Away ma anche no!

Pizzette Take-Away ma anche no!

Ecco la mia idea per il contest della dolcissima Imma del blog Dolci a Gogò..chi non lo conosce? E’ una fonte inesauribile di idee e di spunti, ma anche una delizia per gli occhi..Imma oltre ad essere un’ottima cuoca e pasticcera infatti è anche bravissima nel presentare e fotografare le sue “creature”..chissà, magari in una prossima vita riuscirò anche io a fare una foto decente 🙂

Collage picnic Valira

Ma torniamo alla ricettina!!!

Ecco qua la mia proposta:

tre piccole pizzette, a sinistra con salame, a destra con i wurstel e al centro con prosciutto cotto.

La ricetta ormai è la stessa che uso da diversi mesi e con la quale mi trovo molto bene, visto anche Luca la digerisce senza problemi 😉

in questo caso ovviamente ho ridotto le dosi, eccole qui:

ingredienti per 3 pizzette:

  • 175 g di farina di cui:
    • 60 g di manitoba
    • 115 g di farina 00
  • 2 g di lievito di birra fresco
  • 110 g di acqua
  • 6 g di sale

per il condimento:

Il giorno prima (intorno alle 15):

Sciogliere il lievito nell’acqua fredda di rubinetto e poi versarlo nel cestello della macchina del pane. Aggiungere la farina e il sale e avviare il programma di solo impasto (nella mia mdp dura circa 15 minuti).

Alla fine del programma avviare il programma impasto e lievitazione (nella mia mdp dura 1h50).

Terminato il programma, ho messo l’impasto in un contenitore, ho chiuso ermeticamente e ho messo in frigo per circa 24 ore.

La domenica verso le 15, ho tirato fuori dal frigo il contenitore e l’ho lasciato a temperatura ambiente per un’oretta.

Poi, ho preso l’impasto  e l’ho diviso in tre piccoli panetti che ho sistemato su una teglia da forno, ho coperto con un panno e messo a lievitare fino al raddoppio dentro il forno spento.

Infine ho acceso il forno a 250°, ho ripreso i miei panetti e li ho stesi.

Ho condito con pomodoro, sale ed origano, ho farcito una pizzetta con fettine di salame, una con fettine di wurstel e l’ultima con una fetta di prosciutto cotto. Le ho infornate per circa 20 minuti alla massima temperatura. Ho aggiunto la mozzarella e rimesso in forno per farla sciogliere completamente :)

Piccole così sono l’ideale anche per portarsele dietro per un pranzo al sacco, per il pranzo in ufficio o per una merenda al parco 🙂

buona giornata a tutti

Panbriosche con burro all’arancia

Panbriosche con burro all’arancia

Nuovo libricino in casa della Scimmia Cruda e dell’Omo:

Fare il pane con la macchina del pane (Gli illustrati)

e prima ricettina sperimentata per la colazione!

ingredienti (come al solito le mie modifiche in rosso tra parentesi):

  • 10 ml di panna fresca liquida (sostituita con il latte parzialmente scremato)
  • 3 uova sbattute
  • 1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio (omessa)
  • 350 g di farina di tipo 0
  • 10 g di lievito fresco sbriciolato sulla farina
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 50 g di zucchero
  • 120 g di burro (ho usato 40 g di burro classico + 80 g di burro all’arancia Cascina San Cassiano)
  • 1 cucchiaino di scorze d’arancia in polvere o la scorza di un’arancia (omesse)

Versare nel cestello della macchina del pane le uova sbattute e i liquidi, poi la farina e il burro a pezzetti.

Aggiungere il sale,  lo zucchero e il lievito avendo l’accortezza di non mettere il lievito a contatto diretto col sale.

Selezionare il programma “dolce” o “pane dolce” ed avviarlo.

Interrompere la cottura 15 minuti prima della fine del programma.

abbinato con burro e marmellata è ottimo! noi l’abbiamo provato con la confettura extra bio di Prugne Lazzaris e con la Nutella 😀 ottimo in entrambi i casi!!

e magari accompagnato con un bicchiere di succo di frutta fatto in casa…che ne dite?

con questa ricetta mi piacerebbe partecipare al contest:

ciao ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...