Tag Archives: ipac

Gnocchi al Formaggio Tartufato

Gnocchi al Formaggio Tartufato
Gnocchi al Formaggio Tartufato
Pin It

Se ripenso a qualche anno fa (e 10 kg fa…anche qualcosina di più…), mi viene da ridere 🙂

Mangiavo come un uccellino, andare a cena fuori era un patimento e, al massimo, mi usciva un sorrisino stentato quando vedevo arrivare il dessert..ma soltanto se era il tartufo nero..

A casa non era tanto diverso…vivevo ancora con i miei, mia mamma si disperava ogni volta che mi sedevo a tavola…generalmente si iniziava così: “uh che profumino, mamma! che hai fatto di buono?” 🙂 e lei poverina, qualsiasi cosa mi rispondesse, si sentiva dire “bleah!”

Poi, si sa gli anni passano, le cose cambiano (il girovita anche…maremma gatta!), i gusti cambiano!

Da quando ho conosciuto l’Omo, grazie anche a lui e alla sua insistenza, ho iniziato ad assaggiare di più e soprattutto ho iniziato ad apprezzare il piacere di mangiare in compagnia..

Certo sono troppo golosa e dovrei mangiare meglio…ma questo è un altro discorso 🙂 e lo riprenderemo meglio dopo le feste 😉

Uno di quegli ingredienti che mai avrei pensato di assaggiare era il tartufo…del quale il mio babbo andava matto! Per me era qualcosa dalla quale stare a debita distanza, visto l’orrendo odore che emanava!

Niente di più sbagliato, vista la bontà che regala a qualsiasi pietanza! 😉

La scorsa estate eravamo a cena a Castagneto Carducci, al Vecchio Frantoio, e oltre alla meravigliosa vista e alla bella serata passata in compagnia a chiacchierare, ci siamo goduti una cenetta deliziosa!

Piatti tipici toscani per l’Omo, come sempre amante della tradizione, ed un primo da leccarsi i baffi per me: gnocchetti al formaggio tartufato..una goduria per il palato! Che solo a ripensarci le mie papille gustative fanno i salti mortali!

Ho riprovato a farli in casa e…sono venuti niente male 😉

ingredienti x 2:

La prima cosa da fare, senza ombra di dubbio, sono gli gnocchi ^_^

Ed ora che ho preso il via, non smetto più! 🙂 altro che gli gnocchetti che compravo prima al supermercato!! Fatti in casa sono tutta un’altra cosa 😉 provare per credere!

La ricetta che seguo per gli gnocchi la trovate QUIaltrimenti seguite la vostra ricetta preferita! 😉

E poi via alla cialdina!

“gratta-spremi” di Ipac

Grattugiamo 100 g di pecorino toscano, facciamo scaldare una padellina antiaderente (io ho utilizzato il padellino saltauovo di Illa), versiamo un paio di cucchiai di pecorino grattugiato nella padellina e lo lasciamo fondere, quando i bordi inizieranno a dorarsi è il momento di togliere la cialdina dalla padella. Continuare fino a terminare il pecorino (io ne ho fatte un paio a porzione).

padellino saltauovo di Illa

Ed ora il condimento, velocissimo: mettere in un pentolino antiaderente il burro al tartufo, il restante pecorino tagliato grossolamente ed un po’ di latte (un paio di cucchiai), mettere sul fuoco a fiamma dolcissima e mescolando far sciogliere il pecorino. Aggiungere altro latte se necessario, dovremo ottenere una crema abbastanza liquida (freddandosi un po’, si rapprenderà rapidamente).

Lessare gli gnocchi in abbondante acqua salata (nella quale avremo aggiunto poche gocce di olio, per evitare che gli gnocchi si attacchino tra loro), scolarli e condirli con la salsa tartufata. Impiattare aggiungendo una spolverata di pepe appena macinato e le cialdine al pecorino.

forchette Broggi – Linea Gualtiero Marchesi

in conclusione:

  • se siete amanti del tartufo e del formaggio…provateli 😉 non ve ne pentirete!
  • certo, ci vuole un pochino tempo per fare gli gnocchi e per la cialdina di pecorino ma poi, vedrete che soddisfazione!
  • se preferite un sapore più delicato, potete sostituire il pecorino con un altro formaggio che vi piace di più 🙂 io da amante dei gusti decisi e da brava toscana, adoro il pecorino della mia terra, ma mi rendo conto che ai palati più delicati risulterà un gusto un po’ troppo forte 😉
  • credo che la sera della vigilia…proporrò proprio questo primo alla mia dolce metà 😉

che ne pensate? vi ho convinti?

baciotti e alla prossima!

Pin It

ricettina svuota-frigo: spiedini al pollo!

ricettina svuota-frigo: spiedini al pollo!
ricettina svuota-frigo: spiedini al pollo!

ennesima ricettina svuota-frigo, ennesima ricettina nata all’ultimo istante per una cenetta preparata al volo…con poca voglia di spadellare ma con voglia di “qualcosa di sfizioso” 🙂 termine che la mia dolce metà…teme! 😀

capita spesso di avere degli avanzi in frigo, no? e allora perché non unire il tutto e farne qualcosa di buono?

[ENGLISH VERSION BELOW]

ingredienti per la marinata:

per gli spiedini:

  • fettine di petto di pollo
  • zucchine
  • pomodori
  • wurstel
  • e tutto quello che la fantasia e il frigo vi suggeriscono 😉

Una mezz’ora prima di cuocere gli spiedini preparare la marinata: in una ciotola mettere il Vinchef, l’olio, il sale e il pepe, mescolare bene e poi aggiungere il petto di pollo tagliato a cubetti. Lasciar riposare per una mezz’ora e nel frattempo tagliare a pezzetti i wurstel e le verdure.

Formare gli spiedini alternando gli ingredienti.

Cuocere su una piastra oppure sul barbeque 🙂 e gustare!

spiedini genietti – ipac

ENGLISH VERSION

ingredients for the marinade:

for the skewers:

  • slices of chicken breast
  • zucchini
  • tomatoes
  • frankfurters
  • all that you like! 🙂

30 minutes before cook the skewers, make the marinade: in a bowl put the Vinchef, the oil, the salt and the pepper, mix well and add the chicken breast cutted in small pieces. Let stand for about 30 minutes, in meanwhile cut the frankfurters and the vegetables in small pieces.

Make the skewers alternating the ingredients. Cook on the barbeque and taste! 🙂

buona giornata!! 🙂

Carote per un contorno velocissimo!

Carote per un contorno velocissimo!
Carote per un contorno velocissimo!

Noi amiamo le carote…pur non essendo amanti della verdure, facciamo un grande uso di carote, per le vellutate (QUI, QUI e QUI), al latte, fritte oppure semplicemente grattugiate e condite in modo goloso 😉

[ENGLISH VERSION BELOW]

Ingredienti:

Lavare le carote, pelarle e grattugiarle (il Gratta e Spremi di Ipac è un grande aiuto 😉 ), metterle in una ciotola, aggiungere i semi di zucca. In una ciotolina mescolare l’olio con il miele, il succo di limone e il sale, versare il condimento sulle carote e servire. Niente di più semplice, no? 😉

ENGLISH VERSION

Ingredients:

  • carrots
  • pumpkin seeds
  • olive oil
  • Fleur de Sel
  • 1 tablespoon of lemon juice
  • 1 teaspoon of Eucalyptus honey

Wash the carrots, peel and grate them, put in a bowl with the pumpkin seeds. In a small bowl mix the oil with honey, lemon juice and salt, pour on the carrots and serve.

buon inizio di settimana! 🙂

e oggi…tutto fritto! cotoletta alla milanese..più o meno ;)

e oggi…tutto fritto! cotoletta alla milanese..più o meno ;)
e oggi…tutto fritto! cotoletta alla milanese..più o meno ;)

Buona domenica a tutti 🙂

Vi dò il buongiorno con qualche foto dei bei giacinti che ci hanno fatto compagnia negli ultimi 20 giorni sul balcone di cucina 🙂

385750_3498160220991_2036977347_n 394937_3498165221116_515337436_n 429706_3473623087578_37540810_n 526460_3498157340919_1308318118_n 535070_3491754140843_671910258_n 557754_3498156420896_811893598_n

ok…avevo scritto “qualche foto”..mi sono fatta prendere un po’ la mano 😉

Oggi vi propongo un menu tutto fritto 😀 quindi se non siete golosi, se non potete mangiare il fritto, se siete molto attenti alla linea…ci vediamo domani! 😀

Altrimenti…benvenuti amici dei piatti golosi

Io amo tutto ciò che è goloso, penso si sia capito…e i fritti per me sono una vera e propria coccola 😀

fosse per me li farei un giorno si e uno no, ma per fortuna riesco a limitarmi e friggo al massimo una volta al mese 😉 anche se poi, quando lo faccio….ci dò dentro..come in questo caso 😀

Molto probabilmente chi è milanese non si ritroverà al 100% in questa ricetta…io sono andata a sentimento 😀 spero vi piaccia!

[ENGLISH VERSION BELOW]

ingredienti (senza dosi….è tutto un QB 😀 ):

Gratta e Spremi di Ipac

Lavare le carote, pelarle e grattugiarle. Salarle. Rompere un uovo in una ciotola, sbatterlo leggermente, aggiungere un paio di cucchiai di farina e mescolare con una frusta o una forchetta, fino ad ottenere una pastella omogenea. Aggiungere le carote, mescolare bene. Far scaldare in una padella dell’olio di semi. Quando sarà ben caldo, aggiungere le carote a cucchiai. Friggere da entrambi i lati, scolare e mettere su carta assorbente.

Sbattere leggermente un uovo, salare, passare le fettine nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato (meglio se fatto in casa 😉 è più grossolano). In una padella far sciogliere il burro chiarificato, cuocere le fettine da entrambi i lati, scolarle e servirle ben calde, aggiungendo un po’ di sale.

ENGLISH VERSION

ingredients:

  • slices of veal
  • carrots
  • eggs
  • breadcrumbs
  • flour
  • salt
  • clarified butter
  • seeds oil to fry

Wash, peel and grate the carrots. Add salt. Whip an egg in a bowl, add 1 or 2 spoons of flour, mix well and then add the carrots.

In a pan heat some seeds oil. When it will be hot, add carrots in spoons. Fry in both sides, drain and keep warm.

Whip lightly an egg, add salt. Put the veal before in the egg and then in the breadcrumbs. In a pan melt some butter, cook the veal in both sides, drain, add a little of salt (if it is necessary) and serve with the carrots.

buona giornata a tutti!

E dopo le roselline…triangoli di crespelle!

E dopo le roselline…triangoli di crespelle!
E dopo le roselline…triangoli di crespelle!

Buondì!

Oggi vi propongo un’idea adatta per il pranzo della domenica..bella ricca e golosa..alla dieta ci pensiamo da domani 😉

Come per le roselline di crepes anche in questo caso ho seguito la ricetta di Giuseppina per partecipare all’MTChallenge di marzo :)

mtc banner

[ENGLISH VERSION BELOW]

vi riporto pari pari la ricetta di Giuseppina per le crèpes:

Per  10/12 crèpes:

  • 150 gr di farina O
  • 350 ml di latte
  • 50 ml d’acqua
  • 2 uova medie
  • 1/2 cucchiaino da caffé di sale 
  • 30 gr di burro chiarificato per cuocere 

Rompete le uova in una terrina, sbattetele un po’ con la frusta, cominciate ad aggiungere alternando la farina setacciata e il latte/acqua, mischiate bene fino ad avere una pastella piuttosto liquida e liscia. Aggiungete il sale, mischiate e lasciate riposare almeno un’ora .

Fate sciogliere 30 gr di burro chiarificato in un pentolino , scaldate bene la padella per le crépes, ungetela con il burro usando un pennello (possibilmente in silicone) versate la quantità di pastella necessaria per una crépe. A questo punto fate “ruotare” la padella per spargere uniformente la pasta, fate cuocere fino a che sarà ben dorata, quindi giratela e finite la cottura dall’altra parte.

per il condimento:

  • 200 g di bietole già lessate (ebbene si….mi sto divertendo molto con la mia nuova acticook e ogni volta che trovo la verdura in offerta, ne faccio grande scorta e la cuocio nella pentola pressione per averne sempre a disposizione!)
  • 100 g di besciamella
  • qualche fettina di prosciutto crudo
  • ricotta salata Caseificio Spadi
  • qualche ricciolo di burro
  • sale
  • peperoncino Droghe Palma

Mettere nel mixer le bietole e la besciamella e far andare fino ad ottenere una crema omogenea. Aggiustare di sale (solo se necessario! la ricotta salata compenserà il gusto più delicato delle bietole 😉 ) e aggiungere il peperoncino.

Tagliare a listarelle il prosciutto, grattugiare la ricotta salata:

“gratta-spremi” di Ipac

Farcire ogni crespella con un cucchiaio abbondante di crema di bietole, aggiungere il prosciutto e la ricotta salata.

Chiudere a triangolo e sistemare in una pirofila leggermente imburrata. Facendo delle monoporzioni ho messo in ogni pirofilina 3 triangolini di crèpes. Spalmare ancora un po’ di crema di bietole sopra alle crespelle, un po’ di ricotta grattugiata e infine qualche fiocchetto di burro e infornare per circa 15 minuti a 190°.

ENGLISH VERSION:

For 10/12 crèpes:

  • 150 g of flour
  • 350 ml of milk
  • 50 ml of water
  • 2 medium eggs
  • 1/2 coffeespoon of salt
  • 30 g clarified butter to cook

Put the eggs in a bowl, whip them. Add sieved flour and water/milk, alternating them. Mix well until the mixture will be rather liquid and smooth. Add the salt, mix and let stand for at least one hour.

Melt the butter in a small pan, heat the crèpes-pan, grease it with melted butter and pour a little of mixture (about 1 spoonful). Move the pan to spread well the dough. Cook each crepe until it will be golden brown, then turn it and cook in the other side.

For the dress:

  • 200 g of boiled beets
  • 100 g of bechamel
  • some slices of ham
  • salted ricotta cheese
  • a little of butter
  • salt (only if it is necessary)
  • hot pepper

Mix the beets and the bechamel, until it will be a smooth cream. Add salt (only if it is necessary) and hot pepper.

Cut into small slices the ham, grate the ricotta cheese.

Dress each crepe with a spoonful of cream, add the ham and the ricotta. Close each crepe like a triangle and put it into a baking dish lightly buttered. Add over the crepes a little of beets cream and a little of ricotta and butter. Bake the crepes in the oven at 190° for about 15 minutes.

buon appetito e buona domenica

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...