Tag Archives: berghoff

Mafalde Broccoli e Salsiccia..

Mafalde Broccoli e Salsiccia..
Mafalde Broccoli e Salsiccia..
Pin It

Ok..questa settimana vi propongo tutti piatti con ingredienti che non mi fanno impazzire 😀 ma che piacciono al mio amore e, quindi, preparo con molto piacere lo stesso 😉

I broccoli…proprio non mi vanno giù..sono peggio dei bambini..non mi piace il sapore, non mi piace l’odore…è più forte di me!! 😀

ma veniamo al piatto, va…che se continuo così scappate a gambe levate  😀

ingredienti per due persone:

  • 130 g di mafalde corte Garofalo (ok…per due persone “normali” un po’ di più 😀 )
  • 1 filetto d’acciuga (o, in mancanza, un po’ di pasta d’acciughe)
  • 1 salsiccia fresca
  • broccoli
  • sale
  • peperoncino
  • olio extravergine di oliva

Mettere su una pentola di acqua, non appena bolle aggiungere un pizzico di sale grosso e buttare i broccoli ben lavati e puliti e lasciarli bollire per una decina di minuti.

Nel frattempo mettere in una padella un filo di olio evo, aggiungere il filetto d’acciuga e la salsiccia sbriciolata e farla rosolare bene.

Scolare i broccoli con una schiumarola (non buttate l’acqua!!!!) e aggiungerli nella padella con la salsiccia, aggiungendo anche un cucchiaio dell’acqua di cottura. Mescolare bene e tenere in caldo.

DSCF2488-

padella BergHoff

Non appena l’acqua di cottura dei broccoli avrà ripreso il bollore, buttare la pasta e farla cuocere al dente. Scolarla e saltarla in padella, aggiungendo poco meno di un mestolo di acqua di cottura, aiuterà a creare una cremina che avvolgerà le mafalde 😉 .

DSCF2491-

buon appetito!

firma

Pin It

Lo Spezzatino Brutto ma Buono!

Lo Spezzatino Brutto ma Buono!
Lo Spezzatino Brutto ma Buono!

Si ricomincia con l’MTC! 🙂 e…finalmente aggiungo! 🙂

si ricomincia con un piatto che amo tanto, un piatto che sa di casa, che sa di famiglia..che mi fa tornare in mente tutte le volte che l’ho mangiato, fatto da mamma..con le patate che restavano belline integre e che io, regolarmente, spiaccicavo nel piatto con la forchetta con fare poco elegante ma con grande gusto 🙂

mi sono divertita a leggere il post sullo “Spezzatino del Signor Pelliccia: tante patate e poca ciccia” delle due sorelline più fantastiche della blogosfera: Chiara e Marta del blog La Cucina Spontanea

ed è con altrettanto divertimento che mi sono lanciata in questa preparazione…

BANNERSFIDA

Questa la ricetta delle sorelle Calugi, unica mia modifica, oltre alle dosi (siamo in due..): ho omesso il rosmarino..perché…perché….perché….me ne sono dimenticata 😀

era lì ad aspettare di esser messo nel tegame ma..è rimasto sul tavolo 😀

Spezzatino di manzo con patate
Ingredienti per 5 persone:

  • 1kg di muscolo di vitellone
  • 800g di patate
  • 100g di polpa di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 1 rametto di rosmarino (omesso)
  • ½  bicchiere di vino rosso
  • 1L di brodo vegetale (l’ho fatto utilizzando il mio adorato dado home made vegetale 😉 )

Tagliate la carne a cubi di circa 2-3 cm di lato. Infarinate i cubetti di carne e rosolateli in una padella, con un poco di olio. Tritate la cipolla e disponetela in una casseruola (noi ne abbiamo utilizzata una in ghisa) con un paio di cucchiai d’olio. Fate rosolare la cipolla, dopodiché aggiungete la carne a cubetti. Mescolate e sfumate con il vino rosso. Una volta evaporato, iniziate ad aggiungere il brodo vegetale. Aggiungete anche la polpa di pomodoro e un piccolo rametto di rosmarino.

Lasciate cuocere a fuoco lento, girando la carne di tanto in tanto ed aggiungendo altro liquido se necessario. Aggiustate di sale, se necessario. Nel frattempo pelate le patate e tagliatele e cubetti. Dopo circa un’ora e mezzo aggiungete anche le patate. Salate ed eventualmente aggiungete altro liquido. Il tempo di cottura dipende dal tipo di carne che scegliete di utilizzare per il vostro spezzatino e dalla temperatura alla quale viene fatto cuocere. Per questo spezzatino sono state necessarie due ore di cottura mentre per le patate una mezz’oretta.

ed ecco il mio (quasi) passo a passo fotografico:

DSCF2265

DSCF2267

DSCF2268

DSCF2270

DSCF2272

padella BergHoff

DSCF2273

DSCF2284

Bene…ora ve la dico tutta…l’ho fatto spesso in questi anni lo spezzatino..seguendo la ricetta di mia mamma…peccato che..mia mamma, bravissima cuoca, ogni volta che le si chiede una ricetta, cambi qualcosa!!! Una volta cambia dosi…una volta cambia tempi di cottura….non ho mai capito se lo fa per divertimento 🙂 oppure no…

Fatto sta che riguardando la ricetta che mi aveva dato 6 anni fa, c’era scritto “in 1 ora è pronto!”….

e infatti tutte le volte mi veniva uno spezzatino duro da morire…e se lo dicevo a lei, la risposta era sempre la stessa “avrai sbagliato carne”….

Stavolta mi sono tolta una grande grandissima soddisfazione: cottura lenta, senza fretta, a fiamma bassissima….le patate erano morbide morbide (e un po’ spappolatine) come piacciono a me e la carne era così tenera che si tagliava con un grissino! Ehm no..non con un grissino ma con un pezzetto di pane fatto in casa si 😉

Ebbene si…ho sfidato il mio timore nel fare il pane e…ho avuto fortuna! 🙂

eh si ragazzi…di fortuna si tratta…con i lievitati in generale non ho grossi problemi, la pizza la faccio tutte le settimane e mi viene buona, i croissant li faccio spesso e vengono buoni..ma il pane…ogni volta è un indovinello! 🙁

così, un po’ preoccupata, ho deciso di riprovarci…temendo di sentire i soliti commenti dell’Omo (sa troppo di lievito di birra…non sa di pane…ha un sapore strano…ha un odore strano…ecc ecc), mi sono messa ad impastare a mano:

ingredienti per una pagnotta:

  • 100 g di manitoba
  • 150 g di farina 0
  • 25 g di lievito madre secco
  • 150 g di acqua a temperatura ambiente

ho impastato aiutandomi con le spatole, visto che il composto era bello idratato…e poi ho messo a lievitare coperto con un canovaccio fino al raddoppio…vincendo la voglia di alzare ogni 3 minuti l’asciughino per vedere a che punto era la lievitazione 😀

DSCF2274

ho ripreso l’impasto, bello gonfio, ho infarinato leggermente la spianatoia e l’ho lavorato ancora qualche minuto, cercando di dargli una forma che assomigliasse ad una pagnotta 🙂

DSCF2275

ho rimesso a lievitare ancora fino al raddoppio, sempre coperto e poi ho infornato a 200° per circa 20 minuti, sulla mia piastra da forno Pepita

DSCF2277

e..ho sperato che tutto andasse per il verso giusto…..dopo i 20 minuti, ho sbirciato in forno…il colore era giusto…ho provato a bussare sul fondo e…suonava a vuoto 😀

ho spento il forno e lasciato la mia bella pagnotta lì dentro, con lo sportello aperto..fino all’ora di cena (20 minuti dopo 😀 )

DSCF2280

DSCF2285

i commenti del mio grande amore? “E’ buonissimo, SA di pane! e la crosta è bella croccante!” 🙂

insomma l’intera cena è stata promossa a pieni voti…anche per la presentazione 🙂 eh si..l’Omo detesta i piatti tutti perfettini e quando vede un piatto “normale”, senza fronzoli come dice lui, lo apprezza di più…quindi la presentazione, a mio avviso, è bruttarella ma…il sapore meritava davvero 🙂

DSCF2287

DSCF2288

e non vedo l’ora di rifarlo!

baciotti a tutti, buona domenica e…

DSCF2292

firma

Cipolle Caramellate..e un dolce ricordo..

Cipolle Caramellate..e un dolce ricordo..
Cipolle Caramellate..e un dolce ricordo..

torno a pubblicare dopo 8 giorni…non riesco più a star dietro a tutto 🙂 mi sa che ne voglio far troppe!!

la scorsa settimana dopo aver pubblicato della bellissima novità del 1° libro dell’MTC, L’ORA DEL paTE’, sono corsa a Genova con la mia sorellona, per la presentazione ufficiale..bellissime ore passate insieme a persone squisite, in una delle città che più amo..

purtroppo, come tutte le cose belle, la giornata è finita troppo in fretta, dopo una cena da leccarsi i baffi alla Bigoncia…stecco ostia, lattebrusco, panissa, un assaggio di primi: lattughine in brodo, i tortelli di caprino con crema di castagne e olio di nocciole, di secondo maialino con puree di sedano rapa…

ma torniamo a oggi 🙂

vi propongo una ricettina assaggiata qualche mese fa, in vacanza, a Le Loup Blanc mentre eravamo in Provenza..in rete ho trovato tante ricette diverse, una più invitante dell’altra ma poi…ho fatto un mix di tutto e…questo è ciò che è venuto fuori 😉

ingredienti x 2:

Come prima cosa ho sbucciato e si tagliato a fettine sottili le cipolle, ho messo una noce di burro e un po’ di zucchero di canna in una padella, quando il burro era sciolto ho aggiunto le cipolle.

Fiamma bassissima per una mezz’ora/quaranta minuti..girandole spesso.

Camera 360

padella BergHoff

Ho aggiunto qualche goccia di aceto balsamico e ho lasciato cuocere ancora una decina di minuti, un pizzico di sale e ho portato in tavola…

Le ho servite con del Foie Gras de Canard, autoregalino dalla Provence 😉

Camera 360

che vi devo dire? per me sono SUPERBE!!! 🙂

e, visto che la mia dolce metà ha molto apprezzato…forse lo sono davvero! 😉

provatele e mi saprete ridire!!!

baciotti e buona giornata

firma

Gelato al Limone e…auguri al mio blogghino!

Gelato al Limone e…auguri al mio blogghino!
Gelato al Limone e…auguri al mio blogghino!

Oggi questo blogghino compie 4 anni ^_^

A dire il vero bloggo da molti più anni, da quando nel 1998/99 ho lavorato alla ProLoco qui a Castiglione della Pescaia e ho iniziato a prender gusto a spippolare su internet 😀

Ma per anni il mio blog è stato semplicemente “il blog di mile” per poi diventare “le passioni di mile” quando pubblicavo i miei lavori a punto croce e decoupage..poi, nel momento in cui ho iniziato a dedicare il mio tempo libero principalmente alla cucina, ho pensato che fosse il momento di separare le cose..e così, pensa e ripensa, quel 9 ottobre del 2009 decisi di fare un passo avanti: nuovo dominio, nuovo nome, nuova vita al blog..

4 anni pieni sono passati..

4 anni nei quali qualcosina in cucina ho imparato, anche se la strada è ancora lunga, c’è sempre tanto da imparare..

4 anni nei quali ho avuto modo di conoscere virtualmente ma anche di persona tante belle persone che, come me, bloggano e si divertono a farlo 😉

questi 4 anni sono stati solo l’inizio…e penso che continuerò ancora per un bel po’ a romper le scatole con le mie ricette (o pseudo tali), visto che la passione e la voglia di scriver bischerate su queste pagine sono le stesse di quando ho cominciato! 😀

e ora, per festeggiare, vi offro un rinfrescante gelatino al limone, preparato con ottimi limoni bio la scorsa estate… 😉

la ricetta non è mia, l’ho presa su GialloZafferano, ho soltanto modificato una cosetta 😉 che metterò tra parentesi:

Gelato al Limone

ingredienti per 1 kg di gelato:

  • limoni Tenuta Bio Gambino (serviranno sia per il succo che per la presentazione)
  • 200 ml di acqua
  • 220 g di zucchero (sostituito con il miele di acacia, ne ho messi 120 g circa)
  • 180 ml di panna (ho messo 90 ml di panna fresca e 90 ml di latte parzialmente scremato)
  • 5 g di farina di carrube (sostituita con 1 cucchiaio di maizena)
  • qualche fogliolina di menta fresca

Ho messo in un pentolino: acqua, panna e latte. Ho fatto scaldare leggermente, senza arrivare al bollore, a quel punto ho aggiunto il miele e mescolato bene.

Ho lasciato che si raffreddasse e nel frattempo ho spremuto i limoni, ho filtrato il succo (circa 400/500 ml).

100_4985-

100_4982-

Quando il composto di acqua/latte/panna era ormai freddo, ho aggiunto il succo dei limoni e mescolato bene.

100_4991-

100_4989-

frusta Fiskars, casseruola BergHoff

Ho versato il tutto in un contenitore, chiuso e messo in frigo per qualche ora, mescolando il tutto ogni mezz’ora circa per disfare i cristalli di ghiaccio.

100_4992-

Ho lavato bene dei limoni bio, li ho tagliati orizzontalmente e svuotati, aiutandomi con lo sbuccia agrumi di Fiskars (la polpa di questi limoni l’ho congelata 🙂 e riutilizzata per una granita al volo: l’ho frullata, ancora congelata, con qualche cucchiaio di zucchero 😉  una delizia!).

100_5101-

Ho ripreso il gelato dal congelatore e grattandolo con una forchetta, ho cercato di ammorbidirlo un po’. Ho poi riempito i mezzi limoni e rimesso in freezer fino al momento di mangiarli, aggiungendo semplicemente una fogliolina di menta fresca all’ultimo istante 😉

100_5102-

DSCF1045-

cucchiaino GreenGate

DSCF1044-

DSCF1037-

DSCF1034-

baciotti a tutti e buona giornata! ^_^

firma

 

ps. al primo commento che mi arriverà, per festeggiare per bene, e per ringraziare di cuore chi è passato…una piccola sorpresa 😉

Risotto con Zucchine e Fiori

Risotto con Zucchine e Fiori
Risotto con Zucchine e Fiori

‘giorno!!!

Inutile dirvi che anche questo risotto è stato fatto almeno un paio di mesi fa 😉

ingredienti x 2:

  • 160 g di riso Carnaroli Riso Maremma
  • 1/2 cipolla bianca
  • olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • zucchine e fiori di zucca (dell’orto di mio zio)
  • raspadura lodigiana
  • sale e pepe
  • brodo vegetale (io l’ho fatto con acqua e 1 cucchiaino del mio amato dado home made 😉 )
  • vino bianco secco

Ho messo a bollire una pentolina di acqua con il dado home made e nel frattempo ho lavato fiori e zucchine, li ho puliti e tagliati a pezzetti. Da una zucchina ho ricavato una spirale con un nuovo aggeggino 😀 per decorare il piatto 😉

Ho sbucciato e tritato grossolanamente la cipolla.

Ho fatto scaldare una padella (BergHoff per me), ho versato un goccio d’olio e le zucchine tagliate a pezzetti e, aiutandomi con qualche cucchiaio di brodo bollente, le ho portate fino a metà cottura.

Fotor090811311

Ho cotto a vapore (nel microonde, in pochissimi minuti) la spirale di zucchina e l’ho tenuta in caldo 😉

In un tegame (per me sempre BergHoff) ho fatto rosolare la cipolla in un filo d’olio, ho poi aggiunto il riso (Riso Maremma, coltivato a poca distanza da casa mia 😉 a Principina Terra 😉 ) e l’ho lasciato tostare ben benino. Ho sfumato col vino bianco e poi ho bagnato con del brodo bollente.

Fotor0908113219

Circa a metà cottura (una decina di minuti dopo la tostatura, più o meno) ho aggiunto le zucchine e i fiori di zucca. Ho portato a cottura bagnando con poco brodo per volta.

Ho tolto dal fuoco, aggiunto abbondante raspadura lodigiana, aggiustato di sale e lasciato riposare qualche minuto.

Ho servito aggiungendo altra raspadura lodigiana, pepe di mulinello e le spirali di zucchina..

risotto

Accompagnato con un vino bianco bello freddo secondo me vi regalerà grandi emozioni 😉 soprattutto se lo fate con le zucchine dell’orto (che mio zio ancora ci porta!! 😀 )

baciotti e buona giornata!!!

firma

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...