Tag Archives: aglio

Frittata in trippa..uno dei piatti della mia infanzia!

Frittata in trippa..uno dei piatti della mia infanzia!
Frittata in trippa..uno dei piatti della mia infanzia!
Pin It

Ehilà 🙂 tutto bene?

Il mio umore, da quando è arrivato l’autunno con le sue temperature più “umane”, è decisamente migliorato 🙂

E mi è tornata la voglia di cucinare, di portare in tavola qualcosa di diverso da affettati, mozzarella, insalate che ci hanno accompagnato per tutta l’estate..

Quello che vi propongo oggi è un piatto che mia mamma fa da sempre, uno di quei piatti veloci che prepari con pochi e semplici ingredienti, che in casa non mancano mai 😉 Insomma..un piatto “salvacena” 🙂

ingredienti per 2:

  • 3 uova medie
  • sale e pepe
  • parmigiano grattugiato qb
  • olio extravergine di oliva qb
  • passata di pomodoro 200 g circa
  • prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio

Come prima cosa dobbiamo preparare la frittata…sapete tutti come si fa, vero? 🙂

Nel dubbio: rompete le uova in una ciotola, sbattetele leggermente con una forchetta, aggiungete il formaggio grattugiato, sale e pepe. Sbattete ancora un po’.

Fate scaldare un filo d’olio in una padella, aggiungete il composto di uova, muovendo la padella affinché venga ricoperto tutto il fondo. Fate cuocere bene da entrambi i lati, girando la frittata con l’aiuto di un coperchio o di un piatto.

DSCF2529-

Una volta cotta, tenetela da parte e fatela freddare. Una volta fredda arrotolatela su se stessa e tagliate delle rondelline, una sorta di tagliatelle di frittata.

DSCF2535-

Nella stessa padella in cui avete fatto la frittata, mettete un filo d’olio e 1 spicchio d’aglio: fatelo dorare, insaporendo così l’olio e poi eliminatelo. Aggiungete la passata di pomodoro, meglio se fatta in casa 😉

DSCF2531-

DSCF2532-

Abbassate la fiamma, fate insaporire il sugo, salate e pepate. Aggiungete le tagliatelle di frittata, girate delicatamente per qualche minuto, finché non saranno belle condite.

DSCF2536-

Spegnete la fiamma, aggiungete il prezzemolo tritato e portate in tavola!

DSCF2537-

🙂

buon appetito

firma

Pin It

e poi, basta un goulasch e…ritorni col pensiero a Praga..

e poi, basta un goulasch e…ritorni col pensiero a Praga..
e poi, basta un goulasch e…ritorni col pensiero a Praga..

a Praga, dove sei stata solo una volta ma c’hai lasciato il cuore  🙂

a Praga, dove torneresti anche subito!

a Praga, dove hai assaggiato una delle birre più buone al mondo…

a Praga, dove hai assaggiato il primo goulasch della tua vita…e l’hai amato dal primo boccone…

ecco, come terza proposta per l’MTC di questo mese (tema: lo spezzatino, proposto dalle Calugi Sisters del blog La Cucina Spontanea 😉 ), voglio proporvi il goulasch in due versioni..due versioni che ci hanno riscaldato in due serate particolarmente fredde, dopo giornate particolarmente pesanti..

BANNERSFIDA

Goulasch con cipolle e tortini di patate all’aglio

ingredienti x il goulasch x 4 persone:

  • 400 g di muscolo di vitellone, tagliato a cubetti
  • 4 cipolle bianche medie
  • olio extravergine di oliva qb
  • paprika dolce
  • brodo vegetale bollente (come al mio solito: pentola di acqua +  1 cucchiaino del mio dado homemade)
  • farina qb
  • sale

Camera 360

Tagliare la cipolla a rondelle, farla sudare in un tegame con un filo di olio, infarinare la carne, aggiungerla nel tegame e farla rosolare.

Spolverizzare la carne con abbondante paprika dolce, aggiungere brodo bollente tanto quanto ne serve affinché la carne sia coperta per 3/4.

Abbassare la fiamma, coprire e far cuocere, girando di tanto in tanto, per un’oretta circa. Aggiustare di sale e tenere in caldo.

ingredienti per i tortini di patate all’aglio x 4 persone:

  • 4 patate medie
  • 2 spicchi d’aglio
  • sale
  • cumino
  • maggiorana
  • 1 uovo
  • farina qb
  • olio per friggere (io uso l’olio di semi..la frittura con l’olio d’oliva mi stucca al primo assaggio..quindi la evito..)

Pelare le patate, grattugiarle e metterle in una ciotola, aggiungendo le spezie, l’aglio schiacciato, il sale e tanta farina quanta ne basta per avere un composto della giusta consistenza (dev’essere più sodo di una pastella, per capirci).

Camera 360

Far scaldare l’olio in una padella e versare il composto a cucchiaiate. Far dorare da entrambi i lati, scolare e, se necessario, aggiungere un pizzico di sale.

Camera 360

servire il goulasch accompagnandolo con i tortini belli caldi:

Camera 360

Camera 360

seconda versione: Goulasch con cipolle, paprika dolce e panna acida con gnocchi di pane

dosi e preparazione del goulasch sono esattamente le stesse, unica differenza l’aggiunta, al momento di servirlo, della panna acida 😉

ingredienti per gli gnocchi di pane:

  • 100 g di pane raffermo
  • 300 g di farina 0
  • 1 cucchiaino di lievito istantaneo per torte salate (meglio sarebbe il lievito di birra ma..avevo fretta e non ce l’avevo in casa!)
  • 1 uovo
  • latte qb
  • sale

mettere in una ciotola la farina, il pane fatto a pezzetti, l’uovo e il pizzico di sale. Aggiungere tanto latte quanto ne basta per bagnare il pane (io ne ho messo mezzo bicchiere).

DSCF2315-

Aggiungere il lievito e mescolare bene il tutto. Impastare fino ad ottenere un panetto, se serve aggiungere ancora un po’ di farina. Dividere l’impasto in due o tre panetti.

DSCF2316-

DSCF2317-

Mettere a bollire una pentola di acqua. Non appena l’acqua bolle, buttare i panetti e far cuocere per circa 20 minuti (fare la prova stecchino, come per le torte, per controllare la cottura).

DSCF2321-

Scolarli, lasciarli intiepidire qualche istante, tagliarli a fette e servirli con il goulasch.

DSCF2324-

DSCF2343-

DSCF2346-

DSCF2348-

tessuti GreenGate

buon appetito!!!!

firma

Insalata Russa..in forma!

Insalata Russa..in forma!
Insalata Russa..in forma!

Ricettina semplice e veloce da preparare quella di oggi che…non avevo mai preparato fino a poco tempo fa! Ed è un peccato, visto che è venuta molto più delicata di quella che si compra già fatta 😉

collage

ingredienti:

  • patate, carote, pisellini in uguale quantità -mi sono affidata alla misura delle ciotole 😉 non al peso
  • 250 cc di olio di semi di girasole
  • 1 uovo a temperatura ambiente
  • un paio di cucchiai di succo di limone
  • sale e pepe
  • 1/2 spicchio di aglio (facoltativo)

Ho pelato carote e patate e le ho tagliate a dadini piccoli piccoli, più o meno di 1 cm x 1cm…lavoraccio 😀 ma ne vale la pena 😀

Ho messo su un pentolino con dell’acqua e ho portato ad ebollizione. Ho salato e poi ho lessato le verdure, un tipo per volta: le patate le ho fatte bollire per circa 8 minuti, le carote ed i pisellini per circa 6 minuti..comunque suggerisco di assaggiarle prima di toglierle dall’acqua: dovranno essere cotte ma non “sfatte”.

Una volta lessate le verdure le ho messe in una ciotola a raffreddare e ho preparato la maionese.

Ho schiacciato l’aglio e l’ho messo nel bicchiere del frullatore ad immersione, ho aggiunto l’uovo e l’olio e ho iniziato a frullare tenendo il frullatore fermo sul fondo finché la maionese ha iniziato a montare, a quel punto ho iniziato a muoverlo per mescolare bene il tutto. Ho salato e pepato ed aggiunto il succo di limone.

Ho aggiunto qualche cucchiaio di maionese alle verdure ormai fredde e ho mescolato ben bene. La quantità di maionese è indicativa..io ne ho messa quel tanto che bastava a “legare” il tutto ma..se siete golosi 🙂 nulla vieta di metterne di più!

Ho poi foderato una ciotola di pellicola per alimenti, ho aggiunto l’insalata russa pressandola per bene con un cucchiaio, ho sigillato con la pellicola e messo in frigo per un’oretta, dopodiché ho portato in tavola con crostini di pane.

insalata1 100_3928- insalata

 

vi piace? baciotti e buon inizio di settimana ^_^

firma

I Pici All’Aglione…a 4 Mani!

I Pici All’Aglione…a 4 Mani!
I Pici All’Aglione…a 4 Mani!

A differenza degli altri mesi, stavolta mi sto veramente dando da fare con la sfida mensili dell’MTC 😀

questi pici mi hanno davvero entusiasmata!! e l’Omo ancora non si lamenta del continuo piciare..

ho fatto mia la ricetta, meravigliosamente spiegata, di Patty e credo che non la abbandonerò più!!!

banner mtc gennaio 2013

Oggi vi mostro i pici preparati a 4 mani, insieme a mia mamma la scorsa settimana 🙂

Non cuciniamo spesso insieme….lei è gelosa della sua cucina ed io della mia…quindi non sempre ci lasciamo grandi spazi di manovra 😉

però la scorsa settimana, approfittando del fatto che ero sola a pranzo le ho proposto di fare insieme i pici..ci piacciono molto e lei li compra spesso ma non li aveva mai fatti prima d’ora..e ha accolto positivamente la mia proposta ^_^

così la domenica mattina, prima di andare in ufficio, sono passata da mamma e ci siamo messe all’opera 😀

ingredienti per 2 persone:

  • 100 g di farina 00
  • 50 g di farina di semola rimacinata
  • 1 cucchiaio di olio evo (per me Il Venerabile di Batignano)
  • 1 pizzico di sale
  • acqua qb (circa 1/2 bicchiere)

Fare la fontana con le due farine, aggiungere al centro olio, sale e, mescolando con una forchetta, aggiungere piano piano l’acqua.

Non appena l’impasto inizia a “stare insieme”, si comincia ad impastare con le mani, per una decina di minuti, finché non si avrà un impasto bello omogeneo e morbido.

L’impasto dovrebbe riposare ma…non avevamo tempo 😀 dopo poco dovevo aprire l’agenzia e così ci siamo messe subito a piciare 😀

Abbiamo steso il panetto con il mattarello, tagliato con un coltello delle striscioline larghe poco meno di 1 cm e abbiamo iniziato a filare i pici, rollando i rotolini con il palmo delle mani sulla spianatoia. Li abbiamo messi via via su un vassoio con un po’ di semola per non farli attaccare:

3769_10200304488203114_750787107_n  394838_10200304490123162_1125963794_n Camera 360

Camera 360

per il condimento siamo andate su uno dei nostri preferiti: l’aglione 😀

però..non sono sicura che il vero aglione sia proprio così….noi siamo andate a sentimento 😉 come al solito!

ingredienti per il condimento:

  • 2 spicchi d’aglio nudi e tagliati a pezzetti
  • passata di pomodoro
  • sale qb
  • peperoncino
  • olio extravergine di oliva

Abbiamo messo in padella un filo di olio, abbiamo aggiunto l’aglio e una volta ben insaporito l’olio abbiamo aggiunto la passata di pomodoro e lasciato cuocere per qualche minuto. Tolto dal fuoco abbiamo aggiustato di sale.

Lessati i pici in acqua bollente salata (+ 1 goccia di olio), li abbiamo saltati in padella con l’aglione e serviti:

Camera 360

217833_10200305408386118_2078521908_n

scusate per le foto ma…le ho fatte col cellulare 😀

che ne dite dei nostri pici a 4 mani??? 😀

le mie note:

  • come ho scritto, non sono sicura che l’aglione sia proprio così ma noi ormai da anni la prepariamo così in casa 🙂 ci piace che l’aglio regali quel tocco in più al sugo e ci piace l’accostamento con il peperoncino
  • la prepariamo spesso anche in estate la pasta all’aglione, in tal caso però non usiamo la passata di pomodoro ma i pomodori freschi e belli maturi 😉
  • se non vi piace l’aglio: EVITATE L’AGLIONE 😀

baciotti e buona giornata

firma

vi ricordo anche la raccolta di ricette light che ho lanciato nei giorni scorsi:

Nuova Raccolta di Ricette: ci rimettiamo in forma?

Im….PICIamo???

Im….PICIamo???
Im….PICIamo???

ok, non voglio essere ripetitiva..ma…amo l’MTChallenge 🙂

l’ho scritto un sacco di volte..per me è un modo per crescere in cucina, per conoscere nuove ricette, nuove persone, tradizioni a me sconosciute..e questo mese non è diverso dagli altri 😉 anzi!!!!

per vari motivi….

il primo è senza dubbio la vincitrice di novembre: Patty 🙂 dolcissima ragazza conosciuta di persona al Salone del Gusto a Torino 🙂 una personcina meravigliosa con la quale, nonostante la mia maledetta timidezza, mi sono trovata subito a mio agio 🙂

il secondo motivo è il tema scelto: i PICI!!!!!! per una toscana come me, i pici sono un must: li adoro! Mi piacciono tantissimo e li mangio spesso ma non li avevo mai fatti perché temevo di non essere in grado di gestire un impasto di acqua e farina..temevo che impastando senza uovo mi venisse fuori un mappazzone orripilante…

e invece, grazie alle parole di Patty e alla sua sequenza fotografica, mi sono buttata e….ora farei pici a tutte le ore 😀

banner mtc gennaio 2013

Patty scrive qualcosa di fantastico: “Ricordatevi che la vostra “palla” di pasta è una cosa viva, dovete volerle bene.”

Poesia per le mie orecchie 🙂 perché per me cucinare è volere bene, amare e dare amore…non riesco a concepire il “cucino perché devo farlo”..è vero, si cucina tutti i giorni, si mangia tutti i giorni e magari capita di non averne troppa voglia ma cucinare con un briciolo di passione in più è un modo per farlo ancora più volentieri 🙂 non trovate?

Ma veniamo ai pici ^_^, ecco la ricetta di Patty:

Per i Pici – 4 persone:

  • 200 g di farina 00
  • 100 g di farina di semola rimacinata
  • 2 generosi cucchiai d’olio extra vergine
  • 1 pizzico di sale
  • acqua – qb –
Nota: La quantità di acqua è variabile dal tipo di farina che userete. In genere per questa quantità di farina un bicchiere o poco meno è sufficiente, ma sta a voi osservare quanta ne incorpora il vostro impasto per essere morbido e malleabile.
La proporzione dell’uso delle 2 farine è sempre 2:1, ovvero due parti di 00 ed una di semola rimacinata che conferisce struttura all’impasto. In questa maniera non avrete bisogno di uova.
Fate la fontana con le due farine miscelate. Versate l’olio, il pizzico di sale e cominciate a versare lentamente l’acqua, incorporando la farina con una forchetta. Attenzione al sale. Non esagerate perché questo indurisce la pasta.
Quando la pasta comincerà a stare insieme, cominciate ad impastare con energia utilizzando il palmo delle mani vicino ai polsi. Se necessario, aggiungete acqua o farina.
Piegate la pasta su se stessa come quando impastate la pasta all’uovo e non stirate mai troppo l’impasto per non sfibrarlo.
“Massaggiate” con energia per almeno 10 minuti. Ricordatevi che la vostra “palla” di pasta è una cosa viva, dovete volerle bene.
Dovrete ottenere una pasta liscia, vellutata e abbastanza morbida.
Fate riposare una mezz’ora avvolta nella pellicola.
Quando la pasta è pronta, tagliatene un pezzetto e fatene una pallina, quindi sulla spianatoia stendetela con il matterello ad uno spessore di 1 cm. Con un tagliapasta o un coltello affilato, tagliate tante striscioline larghe c.ca 1 cm e coprite il resto della pasta con la pellicola affinché non si secchi.
Cominciate a “filare” i pici, rollando la pasta con il palmo delle mani e contemporaneamente stirandola verso l’esterno.

Quando si tirano pici molto lunghi, la tecnica è quella di tirarli da un lato tenendo l’altra estremità con il palmo e piano piano allungandoli fino ad esaurire la pasta. Una volta tirato il vostro picio, fatelo rotolare nella farina di semola o di fioretto affinché non si appiccichi agli altri. Una pasta morbida e riposata si tira con estrema facilità.

Tutte le mie paure erano infondate: ci vuole pazienza, ci vuole un pochino di tempo, ma non sono difficili da fare e vi regaleranno emozioni incredibili una volta che li assaggerete 🙂

ed ora un po’ di foto della preparazione dei miei pici (bruttini, stortini, imperfetti, un po’ grossi…ma a me piacciono tanto tanto tanto!!! 😀 ):

100_3119- 100_3121- 100_3122-  100_3124- 100_3125- 100_3126- 100_3129- 100_3135- 100_3136- 100_3138- 100_3139- 100_3142- 100_3143- 100_3144-

E poi il condimento..sono andata sul piccante e sul semplice, sui sapori della campagna maremmana, sulla ricotta di pecora del caseificio di Sorano..una crema così morbida, così vellutata…così golosa!!!

ingredienti:

  • 200 g di ricotta di pecora
  • 1 cucchiaino di aglio&peperoncino Ariosto (oppure potete utilizzare aglio fresco e peperoncino e farli soffriggere insieme in olio extravergine di oliva)
  • olio extravergine di oliva

Ho messo in una padella un filo d’olio, ho aggiunto aglio&peperoncino e ho lasciato soffriggere per un paio di minuti, ho poi aggiunto la ricotta e lasciato sul fuoco, a fiamma bassissima per circa 1 minuto. Ho aggiustato di sale e poi tenuto in caldo.

Ho cotto i pici in acqua bollente salata (e con l’aggiunta di poche gocce di olio), li ho scolati e passati nella padella con il condimento, aggiungendo un mestolo di acqua di cottura, per rendere ancora più cremoso il sugo.

100_3123-

100_3148- 100_3151- 100_3153- 100_3156- 100_3158- 100_3161- 100_3163- pici

buon appetito!!!!! ^_^

con questa ricettina, partecipo all’MTC di Gennaio:

banner mtc gennaio 2013

 

e al contest di Ariosto:

baciottoni e buon divertimento con i pici!!!!!!

firma

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...