Category Archives: chiacchiere

a volte….ritornano: Risotto alla Zucca

a volte….ritornano: Risotto alla Zucca
a volte….ritornano: Risotto alla Zucca
Pin It

7 mesi di silenzio sul blog..

negli ultimi 5 mesi ne sono successe tante di cose..

alcune brutte, difficili, pesanti da digerire..altre bellissime..

Mesi in cui mi si è letteralmente stravolta la vita..ma in cui ho anche provato a rialzare la testa.

Di certo ho ritrovato il sorriso e la voglia di vivere, il che non è poco..

Sono tornata a vivere nel mio paese di origine e, se all’inizio non è stato facile, poi il “paesello” è stato proprio la mia linfa vitale: le passeggiate all’alba sulla spiaggia o nel borgo medievale deserto sono state terapeutiche 😉

Ricominciare a camminare con le mie gambe non è stato affatto facile, ma farlo con il sostegno delle persone che mi vogliono bene non è stato nemmeno così difficile. Non mi sono mai sentita sola.

E’ vero che gli amici si vedono nel momento del bisogno e per me ci sono stati..e ci sono tutt’ora: persone meravigliose che non mi hanno lasciata sola un attimo, che mi hanno dato molto più di quanto meritassi.

Assorbire la prima “mazzata” non è stato facile..cancellare con un colpo di spugna 10 anni di vita è difficile, soprattutto quando non ti rendi conto della gabbia in cui vivi..

Poi però, passano i giorni, la persona che credevi di conoscere ti appare per quello che è..con tutti i suoi difetti e le sue mancanze, non la vedi più con gli “occhi dell’amore”..ma con gli occhi velati di pianto..e allora ti accorgi che non era più vita..

E non è facile nemmeno ammettere di aver fallito, di non aver capito, di non aver voluto capire..e di aver continuato a star male senza rendertene conto fino in fondo.

Ma arriva un giorno in cui non ci sono più lacrime da versare, non c’è più voglia di farsi domande che non avranno mai risposte..c’è voglia di riappropriarsi della propria vita, del proprio tempo, c’è voglia di ricominciare a dormire la notte anziché mangiare libri su libri o guardare serie tv..

E nemmeno te ne accorgi quando arriva quel giorno..succede e basta. E piano piano ricominci..

Torna la voglia di uscire, torna la voglia di ridere, di godere delle piccole cose..

Torna la voglia di stare con gli altri, di fare cose piacevoli..

Torna la voglia di andare al mare a farsi una bella nuotata o, perché no, una bella dormita sotto al sole..

Torna la voglia di chiamare mille volte al giorno tua sorella che hai stupidamente messo da parte perché..non sai nemmeno bene tu perché..

E ti torna la voglia di passare del tempo con lei, come una volta, di confidarti..di raccontarle cose che forse la sconvolgono un po’..perché sai che lei c’è e ci sarà per sempre, anche se col tuo egoismo hai rischiato di perderla..e come lei, l’uomo meraviglioso che le sta al fianco da tanti anni e che ti sopporta e ti vuol bene come ad una sorella..

Torna la voglia di tartassare di messaggi, più o meno scemi, quei due splendidi uomini che sono diventati i tuoi nipoti e tu nemmeno ti sei accorta di quando siano cresciuti così tanto..

E il magone però riprende..perché ti rendi conto di aver perso un sacco di tempo..e ora speri solo non sia troppo tardi per recuperarlo..

Quando ricominci a riprenderti un po’..se ne va per sempre una persona importante per te..una persona alla quale sei stata tanto vicina, nonostante tutto..una persona che con il suo carattere spigoloso ti faceva comunque sentire il suo affetto in tanti modi..sono 2 mesi e 1 giorno che zia ha chiuso gli occhi e a me ancora non sembra vero..ogni mattina mi aspetto di vederla passare in agenzia a fare due chiacchiere..

Ecco..questo è un dolore che non se ne andrà tanto presto..è una di quelle assenze che pesano ogni giorno di più..

E ora…siamo quasi alla fine di questo difficile 2016…e tra poco più di un mese sarò anche senza lavoro..dopo 16 anni dovrò rimboccarmi le maniche e cercare altre soluzioni..

Insomma..diverse batoste, alcune davvero brutte…ma ci sono anche cose successe per caso che mi hanno regalato momenti unici, felici, emozionanti..insomma non tutto questo 2016 è da buttare..

E, forse, mi è anche tornata la voglia di cucinare…giusto la scorsa settimana, approfittando della zucca mantovana che ci ha portato mia sorella, ho pensato di rimettermi ai fornelli per un primo:

Risotto alla Zucca

ingredienti per 2 (mangione!):

  • 180 g di riso carnaroli
  • 200 g circa di zucca mantovana tagliata a cubetti
  • brodo vegetale qb
  • sale qb
  • 1 scalogno
  • olio extravergine di oliva qb
  • 1 noce di burro
  • parmigiano grattugiato qb
  • vino bianco qb

Tritare finemente lo scalogno, farlo appassire in olio evo. Quando sarà tenero, aggiungere la zucca tagliata a dadini, bagnare con un mestolo di brodo bollente, coprire e cuocere a fiamma bassa, girando di tanto in tanto e bagnando con altro brodo se necessario, finché la zucca non sarà morbida come una crema.

A questo punto aggiungere il riso e farlo tostare bene.

Sfumare col vino bianco e portare a cottura aggiungendo brodo vegetale via via.

A termine cottura, togliere dal fuoco, aggiungere il burro e il formaggio, mantecare il tutto e servire.

15107290_10211388949627722_5929317447133603627_n

Buona giornata e…buon divertimento in cucina

firma

Print Friendly
Pin It

Il Duchesco: una chicca nel Parco della Maremma

Il Duchesco: una chicca nel Parco della Maremma
Il Duchesco: una chicca nel Parco della Maremma

Finalmente, dopo tanto mi sono decisa a scrivere un post tutto dedicato ad una delle chicche che abbiamo in Maremma:

per conoscere la storia dell’Agriturismo il Duchesco, vi invito a cliccare sul logo qui sopra 😉

perché..io preferisco lasciar parlare le foto fatte nelle tante “capatine” da Fabio&Cristina…

un bicchiere di Ciliegiolo e…passa tutto 😉

duchesco4-

tagliere di salumi e formaggi della nostra terra, con una marmellata di cipolle che vi stregherà 😉

duchesco3-

tagliata con erbe aromatiche…una delle meraviglie che mi sono gustata per il mio compleanno ^_^

duchesco1-

qui si va sul classico: tagliata con rucola e parmigiano:

C360_2014-08-21-14-02-36-688-

le cipolline….mamma mia… ^_^

C360_2014-08-21-14-02-43-620-

e poi..mattonella golosissima per finire in bellezza…

C360_2014-08-21-14-41-41-853-

o pannacotta?

duchesco2-

 se conoscete il posto, saprete bene che non è facile scegliere tra tutti i piatti presenti sul menu..perché sono uno più buono dell’altro, perché mentre voi siete lì a leggere il menu e a chiedere delucidazioni su questo o quel piatto a Fabio, nel tavolo accanto verrà servita una pietanza che, con il suo profumo inebriante, vi farà voltare la testa e…non capirete più nulla 😀

Dalle foto qui sopra avrete forse notato che non c’è neanche un primo..li fanno, ve lo assicuro…e meritano tanto ma..noi siamo più “cicciai” e andiamo dritti al secondo 😉

Quindi, sui primi piatti, non sono molto preparata..dovrò rimediare… 😀

Sui secondi, oltre alla tagliata (che come si può ben intuire è senza dubbi il mio piatto preferito) vi consiglio lo stracotto al ciliegiolo: vi lascerà senza parole tanto è gustoso, tenero, con un sughetto che invita alla scarpetta! E le vostre papille gustative impazziranno di gioia..se poi lo gustate con le patate al forno (o, perché no, le cipolline in agrodolce..) che ve lo dico a fà? 😀

E non fatevi scappare il pane..vi dico soltanto pane panda..sperando di trovarlo la prossima volta che andremo: una delizia con un mix di cereali..

Se aggiungete, all’ottima cucina, l’angolo di paradiso in cui Il Duchesco si trova, il Parco della Maremma, capirete che è una tappa obbligata 🙂

Il tutto accompagnato da un buon vino e dalla gentilezza, la professionalità e la simpatia di Fabio, Cristina e il loro staff.

Per noi è un punto fermo.

Se abbiamo amici che vengono a trovarci, sappiamo di fare bella figura.

Se c’è un’occasione speciale, sappiamo di farci un regalo speciale..

Tante sono state le “scuse” che ci hanno portato all’Alberese 😉

a partire da un pranzo con i nostri cari amici Connie e Mauricio:

10565052_609879099135045_146859718291940538_n

7056_10204677039274158_6547627433806156100_n

al mio compleanno..non potevo scegliere di meglio!

alla festa della mamma..insomma, ogni scusa è buona! ^_^

e voi? che state aspettando?

un baciotto

firma

Print Friendly

6 anni di Scimmia Cruda…si festeggia a tutto cioccolato!

6 anni di Scimmia Cruda…si festeggia a tutto cioccolato!
6 anni di Scimmia Cruda…si festeggia a tutto cioccolato!

Ciao!!!!

E’ una vita che non pubblico più sul blog, da giugno.. :-/

Davvero troppo tempo ma, onestamente, finora non avevo trovato nessuna giusta motivazione per tornare..

Ogni tanto, a dire il vero, c’ho provato..ma mi ritrovavo a fissare lo schermo del pc senza combinare nulla…e sì che di ricette in archivio ne ha davvero tante.. :-/

E’ stato un periodo detox, diciamo così…in tavola e sul web..

Da troppo tempo il mondo dei foodblog mi ha un po’ stancata, tutti alla ricerca della perfezione, tutti alla ricerca di visibilità fine a se stessa..uff..

Per mesi mi sono chiesta cosa c’entrassi io in mezzo a così tante persone che giravano da un evento all’altro, a parlare di cucina..

E in effetti, non c’entro nulla 🙂

Il mio blog è soltanto uno spazio in cui chiacchierare e cazzeggiare, niente di più e niente di meno…

e, ridendo e scherzando, ma soprattutto fregandomene del confronto con i “foodblog di successo” (o gastrofighetti 😀 ), continuerò per la mia strada, condividendo -con chi vorrà seguirmi- le mie ricette e i piatti preparati per occasioni (più o meno) speciali..

ed oggi, per festeggiare i primi 6 anni della Scimmia Cruda vi lascio qualche foto di un dolcino che preparo ogni volta che voglio prendere per la gola qualcuno..

ricetta non mia ma presa dal blog di Annalù e Fabio e leggermente rivisitata 🙂

Una crostata di Ringo!

Ingredienti per uno stampo rettangolare 35×11 cm
Per la base:
300 g di biscotti Ringo ripieni di cioccolato
110 g di burro

Per la ganache:
200 g di panna fresca
200 g di cioccolato fondente
50 g di burro

Per la finitura:
qualche Ringo
gocce di cioccolato

Si parte ovviamente dalla base, frullando i ringo fino ad ottenere una sorta di “sbriciolatura”, si aggiunge il burro ammorbidito e si frulla ancora, fino ad avere un impasto omogeneo che andremo a sistemare in una tortiera ben imburrata (io ho usato, per facilitarmi un po’, una teglia rettangolare da crostata con fondo rimovibile), pressiamo bene sia sul fondo che sui bordi. Mettiamo in frigo, in modo tale che il burro si raffreddi ben benino e si risolidifichi 😉

img1444388060387

La parte più golosa, la ganache: tritare il cioccolato, scaldare la panna, non appena inizia a sobbollire, versarla sul cioccolato. Lasciar riposare 5 minuti, aggiungere poi il burro e mescolare bene il tutto: NON ASSAGGIATELA, altrimenti non ve ne resterà nemmeno un cucchiaino per la crostata! 😀 Fidatevi 😉 lasciatela invece raffreddare e poi versatela sulla crosta di Ringo…aggiungete i biscottini e le gocce e riponete in frigo per un paio d’ore per far si che la ganache si rapprenda..

e poi…finalmente, il momento dell’assaggio! 😀

img1444388252847

img1444388294461

che ne pensate? 🙂

a noi piace tanto…ai miei nipoti ancor di più 😀

baciotti e…buon compleanno Blogghino ^_^

firma

Print Friendly

diamo il via alla nuova stagione!

diamo il via alla nuova stagione!
diamo il via alla nuova stagione!

ciao!!!

dopo tanto finalmente riesco a mostrarvi, piena di orgoglio, alcuni scatti del nostro balcone!

eh si, dopo tanto cercare ispirazione su pinterest e rubacchiare idee alle riviste dedicate alla casa….ho finalmente il mio tanto sospirato angolino relax!

eh, l’angolino relax in estate, per me è indispensabile: non sono una grande amante dell’estate..sarà perché non sopporto il caldo o perché esco al mattino presto e fino a tarda sera non rientro a casa ma…non è una stagione che mi va molto a genio, quindi cerco di inventarmele di tutti i colori per amarla almeno un po’! 🙂 da qui è nato quest’anno il desiderio di un angolo colorato, fiorito e profumato tutto per noi…

poco spazio studiato e organizzato al meglio, con tutti i miei must have dell’estate:

lanterne, romantiche e coloratissime candele, rigorosamente alla citronella, per salvare la mia dolce metà dalle fauci della zanzare 😀

20150409_105100   

una tovaglietta trasparente (ma con tanti dandelions…ma quanto sono belli???) che lascia trasparire gli washi tape con i quali ho cercato di ravvivare questo vecchio tavolinetto in resina che ha visto tempi migliori 😉

20150409_133739

fiori…che non mancano mai a casa nostra ^_^

20150409_104936

ed eccolo qui il nostro angolino relax:

2015-04-09 10.53.33

e, ditemi un po’, cosa c’è di meglio per rilassarsi, di un aperitivo casalingo e goloso da gustare in dolce compagnia sul terrazzo? 😉

un goloso aperi-cena per due

* spritz ghiacciato (2 parti di aperol, 3 parti di prosecco e 1 parte di seltz o acqua frizzante, una fettina di limone -meglio sarebbe l’arancia ma ho voluto usare uno dei miei limoni 😉 – e ghiaccio): le bollicine non possono mancare 😉

* qualche pistacchio

* involtini di zucchine grigliate ripiene di ricotta e pomodorini (del mio orto sul balcone, of course 😉 )

* bocconcini di pomodorini con tonno e ricotta

20150611_080329

come si preparano gli involtini? semplicissimo: basta lavare bene le zucchine (per un apericena per due, basta una zucchina), tagliarle a fettine di circa 5 millimetri (per il lungo), passarle per qualche attimo sulla piastra ben calda (e sulla quale avremo aggiunto un po’ di sale grosso per evitare che le verdure si attacchino al fondo 😉 ), girarle e farle cuocere appena su entrambi i lati. Metterle poi a freddare. In una ciotola mescoliamo ora la ricotta (io sono andata su un prodotto della mia bella Maremma: la ricotta del Caseificio di Sorano), un pizzico di sale, pepe di mulinello, qualche pomodorino appena colto, lavato e tagliato a dadini. Non appena le zucchine saranno a temperatura ambiente, le avvolgiamo su se stesse e riempiamo con un paio di cucchiaini di composto alla ricotta.

E i bocconcini? anche questi semplicissimi (ma non meno golosi): laviamo i pomodorini, li tagliamo a metà e li svuotiamo leggermente, frulliamo il tonno (a me piace di più quello in olio extravergine di oliva ma, se preferite, va benissimo anche al naturale 😉 ) con la ricotta fresca, riempiamo i pomodorini e il gioco è fatto!

una tovaglietta colorata e piena di cuoricini, cucita da mamma, (adoro la tovaglietta trasparente ma per mangiare sono ancora fedele alla tovaglia di stoffa 😀 ), una gerbera (quest’anno la gerbera sul balcone della cucina mi sta regalando tantissime soddisfazioni!!) e via a tavola!

20150623_202111

20150629_202221

20150629_202308

20150629_202344

20150629_202252

e allora? vi piace l’idea?

se cercate ulteriore ispirazione, provate a dare un’occhiata sul sito di Dalani nel quale troverete, seguendo il link, un’intera sezione dedicata ai must have dell’estate!

e per voi? quali sono i must have dell’estate? aspetto i vostri suggerimenti!!!

baciotti e buon…apericena 😀

firma

Print Friendly

Madrid…romantica e bellissima!

Madrid…romantica e bellissima!
Madrid…romantica e bellissima!

Una breve introduzione qualche giorno fa e ora..foto foto tante foto (non sono bellissime ma..ho fatto del mio meglio!)…e, giuro, anche qualche link!

Si parte da Grosseto, con la mia Twingo, alla volta dell’aeroporto Galilei di Pisa.

Da tempo ci affidiamo al parcheggio “Aeroporto Pisa Park“, a due passi a piedi dall’aeroporto, prezzi davvero bassi e ottimo servizio, non li abbandoniamo più! 😀

Volo di andata tranquillo..abbiamo volato con RyanAir, godendoci la vista da lassù e rilassandoci leggendo le guide 😀 ebbene si…le abbiamo lette in volo, con maggiore attenzione!!!

All’atterraggio, recupero bagaglio nel giro di pochi minuti e poi via dall’aeroporto di Barajas con la metro: dista circa 12 km dal centro città, quindi è comodissimo! Onestamente, essendo passando un bel po’ di tempo, non ricordo che tipo di abbonamento abbiamo fatto per la metro :-/ sorry!

Abbiamo raggiunto comodamente il Flat5Madrid in Calle San Bernardo, non troppo lontano dalla Gran Via..le ragazze che lo gestiscono sono carinissime, è stato il miglior benvenuto in questa splendida città!

Nel giro di qualche minuto, recuperiamo le chiavi del nostro appartamentino, La Boheme, a poca distanza dalla reception, in Calle San Andres, vicino a vari ristorantini, a due passi da un’ottima gelateria e…da tanti carinissimi negozietti vintage!

10294434_10205016345556603_3192525024952640542_n

1233958_10205016324436075_9200626268388163818_n

😀

10371359_10205016178032415_4879804950888939608_n

L’appartamento è davvero minuscolo: salottino/ingresso mignon con divanetto, camera piccina picciò, bagno piccolissimo, cucina abitabile..ma c’è tutto! e poi è tutto colorato, allegro, bello:

C360_2014-09-22-16-42-58-104

C360_2014-09-22-16-43-16-137

C360_2014-09-22-16-42-49-640

C360_2014-09-22-16-43-04-195

C360_2014-09-22-16-42-39-608

10631198_10205016177392399_4222928991653298822_o

Molliamo le valigie e via a zonzo! 🙂 anzi no! prima…pranzo! In calle San Bernardo è pieno di localini, entriamo nel primo che ci attira: “El Padron”..personale gentilissimo, tanta gente del posto ai tavoli…ordiniamo e…mi ritrovo con qualcosa di decisamente poco appetibile nel piatto 😀 riso lesso con…maionese, tonno e ketchup:

1455153_10205016172632280_5465090285445686328_n

😀 questo è un piatto che una decina di anni fa avrei amato con tutto il cuore..ora un po’ meno 😀

ma è stato l’unico piatto tremendo mangiato, quindi..pace! 🙂

si pranza e via! Si parte alla scoperta di Madrid 😉

10696321_10205016174352323_7656787330590408419_n

10649791_10205016173712307_6796721798441140932_n

1907826_10205016174032315_4982320684976576758_n

come prima tappa del nostro viaggio a Madrid abbiamo scelto il Museo Reina Sofia, amo lo stile di Picasso e non potevo certo evitare le sue opere, prima tra tutte la Guernica…davanti alla quale sono rimasta estasiata, senza parole (strano, eh..)..sarei rimasta ore lì a osservarla..ma qualcuno mi ha tirata (giustamente) via per goderci il resto del museo 😉

10346104_10205016173392299_3861651104132063146_n

le vetrine di Madrid mi hanno conquistata….soprattutto quelle a tema “mangereccio” 😀

1381773_10205016173072291_2117976224774287022_n

10710916_10205016185992614_3454100298272195844_n

10424250_10205016186192619_6633090860688766456_n

ma non solo… 😀

10382746_10205016310595729_3174091494641434627_n

10710988_10205016310195719_480055018878063494_n

1495438_10205016357396899_3314786755996019138_n

e gli angoli verdi della città? ne vogliamo parlare?

Campo del Moro, dietro al Palacio Real:

10703645_10205016179792459_7283841128847534880_n

10671239_10205016180672481_221160227294743381_n

10629847_10205016179552453_595527661756105561_n

10659147_10205016180952488_6817048317226352807_n

e il Parco del Retiro..non sarei più venuta via!!!

10670254_10205016327796159_7288160385709326059_n

10646675_10205016328676181_2184027547103018855_n

10590568_10205016326956138_7812619513907838226_n

1003076_10205016327236145_6924297612347841939_n

pausa relax per berci una cerveza bella fredda e..qualcuno ha deciso di farci compagnia (rubacchiando qualche patatina) 🙂 :

1622733_10205016329556203_1633182934881880001_n

10334236_10205016329076191_3477471388371143202_n

10424325_10205016330356223_5170825805135120480_n

con il Palacio de Cristal..pace assoluta in quest’angolo di paradiso..

885915_10205016334956338_8684489521416952051_o

1184796_10205016338436425_7229895847284656865_n

1486827_10205016332116267_6700743441660359104_n

1972316_10205016339236445_5430776938108855334_n 10176230_10205016334676331_8963694768576537042_n

10333367_10205016335316347_6591846829859919671_o

10351529_10205016337556403_5206735861217175260_n

10362372_10205016338116417_7041653663195985916_n

10580675_10205016336156368_3132926626901363965_o

10632768_10205016330796234_3870738147723734177_n

10649537_10205016338916437_9024133414738906454_n

10666084_10205016331036240_8950770061069178221_n

10689713_10205016339676456_6868880288387999185_n

10687162_10205016340476476_7779054312924100265_n

10710627_10205016336716382_9087712086755642583_n

10710681_10205016340156468_8948776506191837640_n

10712729_10205016331636255_2693448475622383697_n

 

10345530_10205016340796484_2206668718264173541_n

tempo variabile, come vedete dalle foto 🙂 un bell’acquazzone ci ha sorpresi proprio mentre ci stavamo godendo la pace del Palacio de Cristal e così…siamo stati “costretti” a restarci più del dovuto, aspettando che tornasse il sereno 😉

e poi via, diretti al Museo del Prado, abbiamo trovato una bella fila ma era scorrevole:

10451329_10205016342156518_2638652020967823232_n

997061_10205016342396524_7707944245424458242_n

10425054_10205016343316547_2363528543649717973_n

come vi dicevo prima, poche le tappe già decise ma tanta la gioia di scoprire nuovi angoli, begli scorci…sempre con la macchina fotografica a portata di mano:

1002377_10205016318275921_8307893095277296948_n

1604448_10205016317275896_982261996320591974_n

1558512_10205016316995889_428725493825123384_n

1546383_10205016183032540_8507689228215295422_n

1797967_10205016183752558_4548003047929599106_n

10353046_10205016187152643_3352817267016528645_n

10394030_10205016345756608_1371249804034707337_n

10421257_10205016184072566_3001042818234827057_n

10492000_10205016309995714_7941460569465404651_n

10478129_10205016341196494_5529611834707674911_n

10460988_10205016319235945_5969396953045808801_n

10641203_10205016182552528_4795155956220646605_n

10649696_10205016350676731_2442560999179695320_n

10659388_10205016311075741_1612751698111554413_n

10660276_10205016179152443_4968308799643075232_n

10672217_10205016189712707_4843205826609074064_n

10672197_10205016351116742_7785704539245280083_n

10690226_10205016181832510_8464657052494911945_n

e poi….fai due passi sulla Gran Via e non vuoi fare un giro da H&M? 😉 certo che si ma…per vedere il meraviglioso palazzo nel quale è stato aperto il negozio!!! 😀

10628252_10205016346596629_4526293593771205376_n

10425054_10205016346276621_7551038990373875200_n

10403029_10205016348356673_8057616153176319564_n

1966716_10205016347716657_1648826694220768166_n

1385666_10205016348036665_4018914800918705135_n

1184796_10205016347356648_2257431835176953857_n

e poi..via alla ricerca de La Metralleta, un negozio di dischi…non semplice da trovare ma che merita senza dubbio una sosta! 🙂

10403427_10205016185152593_2906105479154428677_n

10622881_10205016185712607_4250887733761469572_n

10686961_10205016184792584_6147708142061100684_n

10703935_10205016184552578_4962267434509036493_n

altra tappa interessante (un po’ troppo turistico ma carinissimo 🙂 ), il Mercado de San Miguel:

10653846_10205016311715757_2012333473346549673_n

10696427_10205016312955788_9181312396229173467_n

10659417_10205016312195769_670836917208368612_n

10635959_10205016313955813_8834573900951552207_n

10454464_10205016315355848_5320456623994154423_n

1898017_10205016312555778_1456381754033198254_n

1174998_10205016316075866_4805172390347078567_n

16349_10205016328196169_6972617203415598943_n

1017043_10205016316635880_3640061518797269222_n

puntatina anche a El Corte Ingles, per curiosare dalla terrazza dell’ultimo piano ma…soprattutto nel reparto musica 😀

10351894_10205016351476751_2041167306071593297_n

10370963_10205016352556778_6529120444436830954_n

10376835_10205016352036765_2998220032867884630_n

10669998_10205016355596854_1227029452295764377_n

10702022_10205016353116792_2373473166527170128_n

ed ora le coccole golose…

da Rodilla in Plaza Puerta del Sol:

10703619_10205016188472676_6262314980285577769_n

10685506_10205016186512627_8835488452803849423_n

10672181_10205016187872661_7179340408516403023_n

10670015_10205016188832685_8329822659551375347_n

10646771_10205016189352698_2000375372707002794_n

10639492_10205016187592654_2900958852886620907_n

a La Pincheria in Calle de Fernando el Catòlico:

1921919_10205016344476576_9084019818315752119_n

10178142_10205016343676556_4625486999562496365_n

10393165_10205016344156568_9213923664334968315_n

10418284_10205016344676581_4263930888763357231_n

Tapas a due passi dal nostro appartamento:

10403359_10205016174952338_7434283849203508132_n

10628439_10205016176712382_187901956746417421_n

tapas e cerveza (1 pinta…e non aggiungo altro 😀 ) a La Cerveceria La Mayor in Calle Mayor:

1003396_10205016320315972_3097703682600801203_n

1743462_10205016319555953_1697692421182754164_n

10458525_10205016319995964_7844545819896044226_n

10703614_10205016322516027_7110369977687212162_n

10383626_10205016322116017_4786502407331372873_n

1477600_10205016323476051_6040700155863714961_n

Un panino al volo da El Palentino in Calle del Pez:

1979597_10205016325996114_1363600423170500024_n

479698_10205016325356098_3608836146731318310_n

Casa Labra, un posticino minuscolo quanto delizioso, personale gentilissimo, piatti ottimi, mi ha lasciato un bellissimo ricordo:

10479056_10205016355996864_4975665604553497873_n

10599485_10205016356916887_8501979477114030442_n

10302694_10205016356356873_78814477261119034_n

ultima sera a Madrid, gelatino sotto casa da Acquolina:

1450109_10205016345116592_2733857155023070170_n

e l’ultima colazione, dopo quella fatta in casa con latte e biscottini, potevamo forse farci mancare i mitici churros? Certo che no! 😀

Churros e cioccolata calda da Las Farolas, in Calle Mayor:

10665206_10205016350036715_863387007174272636_n

10649698_10205016349596704_5397514643206880879_n

Ultima camminata per le vie di Madrid, breve sosta da El Palentino per farci preparare dei panini para llevar, si recuperano le valigie e via verso la stazione Atocha Renfe dove ci aspettava il treno per Barcellona 🙂

dopo tanti mesi…le mie impressioni

Come prevedibile, ho lasciato un pezzetto(ne) di cuore in questa splendida città..mi è piaciuta da subito, mi è piaciuta l’atmosfera che c’era nel nostro quartiere, un piccolo parco con giochi per i bimbi sotto casa e tanta gente a tutte le ore del giorno e della notte, il nostro appartamentino in un condominio, come vicini di casa dei madrileni, e tornando a casa la sera ad accoglierci tanti buoni profumi..tanta aria di “casa”..

Ovunque abbiamo trovato persone gentili, sempre pronte a sorridere, sempre pronte a darci una mano..nei negozi, come è normale che sia (come dovrebbe vista l’ignoranza che spesso invece troviamo nella nostra bella Maremma), nei locali, ma anche per strada.

Una città bella, accogliente, viva..sono partita con le lacrime agli occhi..

una città che ci ha accolti a braccia aperte e ci ha coccolati per tutto il tempo, giornate pigre, rilassanti, bellissime..chissà se e quando ci torneremo ^_^

un bacino e grazie di cuore per essere arrivata/o fino in fondo a questo interminabile post! 🙂

firma

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly