a volte….ritornano: Risotto alla Zucca

a volte….ritornano: Risotto alla Zucca
a volte….ritornano: Risotto alla Zucca
Pin It

7 mesi di silenzio sul blog..

negli ultimi 5 mesi ne sono successe tante di cose..

alcune brutte, difficili, pesanti da digerire..altre bellissime..

Mesi in cui mi si è letteralmente stravolta la vita..ma in cui ho anche provato a rialzare la testa.

Di certo ho ritrovato il sorriso e la voglia di vivere, il che non è poco..

Sono tornata a vivere nel mio paese di origine e, se all’inizio non è stato facile, poi il “paesello” è stato proprio la mia linfa vitale: le passeggiate all’alba sulla spiaggia o nel borgo medievale deserto sono state terapeutiche 😉

Ricominciare a camminare con le mie gambe non è stato affatto facile, ma farlo con il sostegno delle persone che mi vogliono bene non è stato nemmeno così difficile. Non mi sono mai sentita sola.

E’ vero che gli amici si vedono nel momento del bisogno e per me ci sono stati..e ci sono tutt’ora: persone meravigliose che non mi hanno lasciata sola un attimo, che mi hanno dato molto più di quanto meritassi.

Assorbire la prima “mazzata” non è stato facile..cancellare con un colpo di spugna 10 anni di vita è difficile, soprattutto quando non ti rendi conto della gabbia in cui vivi..

Poi però, passano i giorni, la persona che credevi di conoscere ti appare per quello che è..con tutti i suoi difetti e le sue mancanze, non la vedi più con gli “occhi dell’amore”..ma con gli occhi velati di pianto..e allora ti accorgi che non era più vita..

E non è facile nemmeno ammettere di aver fallito, di non aver capito, di non aver voluto capire..e di aver continuato a star male senza rendertene conto fino in fondo.

Ma arriva un giorno in cui non ci sono più lacrime da versare, non c’è più voglia di farsi domande che non avranno mai risposte..c’è voglia di riappropriarsi della propria vita, del proprio tempo, c’è voglia di ricominciare a dormire la notte anziché mangiare libri su libri o guardare serie tv..

E nemmeno te ne accorgi quando arriva quel giorno..succede e basta. E piano piano ricominci..

Torna la voglia di uscire, torna la voglia di ridere, di godere delle piccole cose..

Torna la voglia di stare con gli altri, di fare cose piacevoli..

Torna la voglia di andare al mare a farsi una bella nuotata o, perché no, una bella dormita sotto al sole..

Torna la voglia di chiamare mille volte al giorno tua sorella che hai stupidamente messo da parte perché..non sai nemmeno bene tu perché..

E ti torna la voglia di passare del tempo con lei, come una volta, di confidarti..di raccontarle cose che forse la sconvolgono un po’..perché sai che lei c’è e ci sarà per sempre, anche se col tuo egoismo hai rischiato di perderla..e come lei, l’uomo meraviglioso che le sta al fianco da tanti anni e che ti sopporta e ti vuol bene come ad una sorella..

Torna la voglia di tartassare di messaggi, più o meno scemi, quei due splendidi uomini che sono diventati i tuoi nipoti e tu nemmeno ti sei accorta di quando siano cresciuti così tanto..

E il magone però riprende..perché ti rendi conto di aver perso un sacco di tempo..e ora speri solo non sia troppo tardi per recuperarlo..

Quando ricominci a riprenderti un po’..se ne va per sempre una persona importante per te..una persona alla quale sei stata tanto vicina, nonostante tutto..una persona che con il suo carattere spigoloso ti faceva comunque sentire il suo affetto in tanti modi..sono 2 mesi e 1 giorno che zia ha chiuso gli occhi e a me ancora non sembra vero..ogni mattina mi aspetto di vederla passare in agenzia a fare due chiacchiere..

Ecco..questo è un dolore che non se ne andrà tanto presto..è una di quelle assenze che pesano ogni giorno di più..

E ora…siamo quasi alla fine di questo difficile 2016…e tra poco più di un mese sarò anche senza lavoro..dopo 16 anni dovrò rimboccarmi le maniche e cercare altre soluzioni..

Insomma..diverse batoste, alcune davvero brutte…ma ci sono anche cose successe per caso che mi hanno regalato momenti unici, felici, emozionanti..insomma non tutto questo 2016 è da buttare..

E, forse, mi è anche tornata la voglia di cucinare…giusto la scorsa settimana, approfittando della zucca mantovana che ci ha portato mia sorella, ho pensato di rimettermi ai fornelli per un primo:

Risotto alla Zucca

ingredienti per 2 (mangione!):

  • 180 g di riso carnaroli
  • 200 g circa di zucca mantovana tagliata a cubetti
  • brodo vegetale qb
  • sale qb
  • 1 scalogno
  • olio extravergine di oliva qb
  • 1 noce di burro
  • parmigiano grattugiato qb
  • vino bianco qb

Tritare finemente lo scalogno, farlo appassire in olio evo. Quando sarà tenero, aggiungere la zucca tagliata a dadini, bagnare con un mestolo di brodo bollente, coprire e cuocere a fiamma bassa, girando di tanto in tanto e bagnando con altro brodo se necessario, finché la zucca non sarà morbida come una crema.

A questo punto aggiungere il riso e farlo tostare bene.

Sfumare col vino bianco e portare a cottura aggiungendo brodo vegetale via via.

A termine cottura, togliere dal fuoco, aggiungere il burro e il formaggio, mantecare il tutto e servire.

15107290_10211388949627722_5929317447133603627_n

Buona giornata e…buon divertimento in cucina

firma

Print Friendly
Pin It

Dieta? Proviamoci!

Dieta? Proviamoci!
Dieta? Proviamoci!

Sono una golosa nata, ahimé…raramente resisto a un bel piatto di pasta alla carbonara o ad una bella porzione di lasagne…

Ma, approfittane oggi, approfittane domani…ho preso troppa ciccia..e nei punti sbagliati 😀

Ogni tanto decido di provare a fare qualcosa e per qualche giorno resisto ma poi..ci ricasco…

Un paio di settimane fa ho fatto una settimana di sole proteine…forse un po’ drastica come cosa ma…mi sono sgonfiata molto e ho perso 1.6 kg..

Ora sto provando alcuni prodotti della Mincidelice per vedere se riesco ad andare avanti in questo percorso..proviamo insieme?

Praticamente si tratta di una dieta proteica che si svolge in tre fasi: Attiva + Transizione + Mantenimento.

Nei giorni scorsi ho ricevuto un pacco con alcuni loro prodotti e ieri, approfittando del giorno libero dal lavoro ho voluto provare la pasta…anche se sicuramente ho toppato, perché rileggendo il manuale, nella prima fase non si usano i pomodori 😀 ma soltanto verdure verdi…devo studiare meglio! Ma la ricettina ve la propongo lo stesso 😉

ingredienti per una porzione:

  • 30 g di penne iperproteiche
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 pizzico di sale
  • origano
  • aglio schiacciato
  • 1/2 cucchiaino di olio

ho messo in una padella il pomodoro, l’aglio schiacciato:

20160421_123946

ho aggiunto una bella spolverata di origano e l’olio:

20160421_124112

Ho faccio cuocere per pochi minuti, il tempo di far insaporire il sughetto e di cuocere la pasta:

20160421_124253

ed ecco qua il mio pasto:

20160421_130310

Prometto che studierò meglio il manuale, per non darvi ricette ed idee sbagliate! 😀

baciotti

firma

Print Friendly

Centrifugati…un modo diverso per gustare frutta e verdura! ^_^

Centrifugati…un modo diverso per gustare frutta e verdura! ^_^
Centrifugati…un modo diverso per gustare frutta e verdura! ^_^

Dopo mesi mesi e mesi di “stanca”, ho deciso di tornare a dedicare un po’ di tempo al mio blogghino..

e vorrei festeggiare questo ritorno, brindando con un sano e fresco centrifugato…

Non sono impazzita, giuro! 😀

Per il mio compleanno, mamma mi ha regalato una centrifuga carinissima e, grazie a questo bell’aggeggino, sto apprezzando tanto frutta e verdura che ahimé non consumo quanto dovrei..

Oggi vi propongo questa Delizia in Verde: un centrifugato detox di cui ho letto in rete..ero perplessa per uno degli ingredienti (gli spinaci: li amo ma saltati in padella 😀 😀 ) ma onestamente mi è piaciuto molto, quindi bando alle ciance!

Ecco la ricetta!

ingredienti x 1 bicchiere di centrifugato detox:

  • una ciotola di spinaci (piccola…diciamo due manciate di foglie 😉 )
  • 1 mela verde
  • 1 costa di sedano
  • 1/2 limone
  • 1 cm di zenzero fresco
  • 1 cetriolo

centrifugate il tutto e gustate subito! Ditemi che ne pensate!

20160414_155101

baciotti

firma

Print Friendly

Il Duchesco: una chicca nel Parco della Maremma

Il Duchesco: una chicca nel Parco della Maremma
Il Duchesco: una chicca nel Parco della Maremma

Finalmente, dopo tanto mi sono decisa a scrivere un post tutto dedicato ad una delle chicche che abbiamo in Maremma:

per conoscere la storia dell’Agriturismo il Duchesco, vi invito a cliccare sul logo qui sopra 😉

perché..io preferisco lasciar parlare le foto fatte nelle tante “capatine” da Fabio&Cristina…

un bicchiere di Ciliegiolo e…passa tutto 😉

duchesco4-

tagliere di salumi e formaggi della nostra terra, con una marmellata di cipolle che vi stregherà 😉

duchesco3-

tagliata con erbe aromatiche…una delle meraviglie che mi sono gustata per il mio compleanno ^_^

duchesco1-

qui si va sul classico: tagliata con rucola e parmigiano:

C360_2014-08-21-14-02-36-688-

le cipolline….mamma mia… ^_^

C360_2014-08-21-14-02-43-620-

e poi..mattonella golosissima per finire in bellezza…

C360_2014-08-21-14-41-41-853-

o pannacotta?

duchesco2-

 se conoscete il posto, saprete bene che non è facile scegliere tra tutti i piatti presenti sul menu..perché sono uno più buono dell’altro, perché mentre voi siete lì a leggere il menu e a chiedere delucidazioni su questo o quel piatto a Fabio, nel tavolo accanto verrà servita una pietanza che, con il suo profumo inebriante, vi farà voltare la testa e…non capirete più nulla 😀

Dalle foto qui sopra avrete forse notato che non c’è neanche un primo..li fanno, ve lo assicuro…e meritano tanto ma..noi siamo più “cicciai” e andiamo dritti al secondo 😉

Quindi, sui primi piatti, non sono molto preparata..dovrò rimediare… 😀

Sui secondi, oltre alla tagliata (che come si può ben intuire è senza dubbi il mio piatto preferito) vi consiglio lo stracotto al ciliegiolo: vi lascerà senza parole tanto è gustoso, tenero, con un sughetto che invita alla scarpetta! E le vostre papille gustative impazziranno di gioia..se poi lo gustate con le patate al forno (o, perché no, le cipolline in agrodolce..) che ve lo dico a fà? 😀

E non fatevi scappare il pane..vi dico soltanto pane panda..sperando di trovarlo la prossima volta che andremo: una delizia con un mix di cereali..

Se aggiungete, all’ottima cucina, l’angolo di paradiso in cui Il Duchesco si trova, il Parco della Maremma, capirete che è una tappa obbligata 🙂

Il tutto accompagnato da un buon vino e dalla gentilezza, la professionalità e la simpatia di Fabio, Cristina e il loro staff.

Per noi è un punto fermo.

Se abbiamo amici che vengono a trovarci, sappiamo di fare bella figura.

Se c’è un’occasione speciale, sappiamo di farci un regalo speciale..

Tante sono state le “scuse” che ci hanno portato all’Alberese 😉

a partire da un pranzo con i nostri cari amici Connie e Mauricio:

10565052_609879099135045_146859718291940538_n

7056_10204677039274158_6547627433806156100_n

al mio compleanno..non potevo scegliere di meglio!

alla festa della mamma..insomma, ogni scusa è buona! ^_^

e voi? che state aspettando?

un baciotto

firma

Print Friendly

Frittata in trippa..uno dei piatti della mia infanzia!

Frittata in trippa..uno dei piatti della mia infanzia!
Frittata in trippa..uno dei piatti della mia infanzia!

Ehilà 🙂 tutto bene?

Il mio umore, da quando è arrivato l’autunno con le sue temperature più “umane”, è decisamente migliorato 🙂

E mi è tornata la voglia di cucinare, di portare in tavola qualcosa di diverso da affettati, mozzarella, insalate che ci hanno accompagnato per tutta l’estate..

Quello che vi propongo oggi è un piatto che mia mamma fa da sempre, uno di quei piatti veloci che prepari con pochi e semplici ingredienti, che in casa non mancano mai 😉 Insomma..un piatto “salvacena” 🙂

ingredienti per 2:

  • 3 uova medie
  • sale e pepe
  • parmigiano grattugiato qb
  • olio extravergine di oliva qb
  • passata di pomodoro 200 g circa
  • prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio

Come prima cosa dobbiamo preparare la frittata…sapete tutti come si fa, vero? 🙂

Nel dubbio: rompete le uova in una ciotola, sbattetele leggermente con una forchetta, aggiungete il formaggio grattugiato, sale e pepe. Sbattete ancora un po’.

Fate scaldare un filo d’olio in una padella, aggiungete il composto di uova, muovendo la padella affinché venga ricoperto tutto il fondo. Fate cuocere bene da entrambi i lati, girando la frittata con l’aiuto di un coperchio o di un piatto.

DSCF2529-

Una volta cotta, tenetela da parte e fatela freddare. Una volta fredda arrotolatela su se stessa e tagliate delle rondelline, una sorta di tagliatelle di frittata.

DSCF2535-

Nella stessa padella in cui avete fatto la frittata, mettete un filo d’olio e 1 spicchio d’aglio: fatelo dorare, insaporendo così l’olio e poi eliminatelo. Aggiungete la passata di pomodoro, meglio se fatta in casa 😉

DSCF2531-

DSCF2532-

Abbassate la fiamma, fate insaporire il sugo, salate e pepate. Aggiungete le tagliatelle di frittata, girate delicatamente per qualche minuto, finché non saranno belle condite.

DSCF2536-

Spegnete la fiamma, aggiungete il prezzemolo tritato e portate in tavola!

DSCF2537-

🙂

buon appetito

firma

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly